Una buona tintarella: come fare, quali alimenti scegliere

Data di creazione: 2015-06-05 Visite: 1736

In vista dell’estate nasce il desiderio di una buona tintarella per sentirci più attraenti e giovani ed eliminare dalla pelle il colorito pallido dell'inverno, ma attenzione: anche se non siamo ancora in piena estate è necessario adottare tutte le norme di protezione per non rischiare di subire scottature.
 

Il sole, tra le numerose proprietà benefiche, aiuta ad assorbire la vitamina D, che è importante per la salute dell’epidermide e nella prevenzione di alcune gravi malattie della pelle. Un'esposizione sbagliata può, però, provocare numerosi effetti dannosi. Infatti, anche se in questi giorni il sole non sembra così forte, tra la primavera e l’inizio dell’estate inizia a raggiungere la sua massima potenza. Ed è proprio durante queste prime esposizioni che bisogna cominciare a difendersi per evitare macchie o irritazioni, che possono colpire le zone più sensibili del corpo ed in particolare del viso.


La capacità di abbronzarsi di ciascun individuo dipende fortemente dal fototipo di appartenenza; più basso è il fototipo maggiori saranno le probabilità di scottarsi, e perciò tanto maggiori dovranno essere le precauzioni da adottare. 

Ecco qui alcuni consigli per prendere il sole in maniera sana e rilassata
È importante utilizzare la crema solare più adatta al nostro fototipo; la protezione va applicata almeno mezz’ora prima dell’esposizione e rinnovata nel corso della giornata. E’ importante evitare di esporci al sole nelle ore più calde della giornata (dalle 12 alle 16) sopratutto per gli anziani e bambini ed è sempre consigliato l'utilizzo di occhiali e cappello.

La scelta di alimenti giusti, infatti, aiuta la pelle a produrre più melanina e, quindi, ad essere più protetti e reattivi all’esposizione dei raggi solari. Proprio per questo la Coldiretti ha stilato una classifica dei dieci alimenti che maggiormente favoriscono l’abbronzatura insieme a proteggere la pelle dai raggi del sole. Tra questi vi sono le carote, il cocomero, il radicchio, spinaci, albicocche, cicoria e lattuga, melone giallo, sedano, peperoni, pomodori e pesche gialle, tutti ricchi di Vitamina A.

Quando si sta al sole, inoltre, non dobbiamo utilizzare profumi o prodotti per il trucco: potrebbero lasciare macchie antiestetiche sulla pelle o scatenare reazioni allergiche dovute alla fotosensibilizzazione.

Nella Farmacia Loreto Gallo possiamo trovare una vasta scelta di linee di prodotti solari: crema, olio, latte, gel, spray e acqua solare. In generale, la crema e i gel sono indicati per il viso o per parti del corpo non estese, mentre le altre formulazioni sono indicate per tutto il corpo. 

Gli oli solari, che normalmente hanno fattore di protezione basso, conferiscono lucentezza alla pelle, il che facilita la penetrazione delle radiazioni, ma non sono consigliabili nel caso di carnagioni chiare. 

Infine, meglio optare per prodotti resistenti all'acqua, in grado di mantenere la loro efficacia anche dopo 40 minuti di immersione. Questi prodotti hanno una migliore persistenza sulla pelle e sono indicati soprattutto per i bambini.

Tags: