Sapore di sale, sapore di mare: come proteggere i capelli durante l’estate.

Data di creazione: 2015-04-22 Visite: 1121

Il sole bacia la nostra pelle e ci rende più belli e più allegri, stimolando inoltre la produzione di vitamina D nel nostro organismo; il mare migliora la tonicità dei muscoli, attenua gli inestetismi cutanei e ci aiuta a bilanciare la temperatura corporea nei giorni più caldi, rinfrescandoci, oltre a essere ricco di salutare iodio; la sabbia, con la frizione prodotta dal semplice camminare o sederci sul bagnasciuga, rende la pelle liscia e vellutata, agendo quasi come se fosse uno scrub per eliminare le cellule morte e restituire alla pelle un aspetto luminoso e sano.

Non c’è dubbio: una vacanza al mare fa bene a tutti.

Altrettanto indubbia, però, è l’attenzione e la cura per la pelle e i capelli che è necessario adottare nel periodo estivo, per contrastare gli effetti negativi - comunque presenti - del sole e del mare. 
Oggi ci soffermeremo sul come proteggere la salute dei nostri capelli durante la bella stagione.

I raggi UV prodotti dal sole, infatti, più la salsedine che si deposita sul loro rivestimento naturale, danneggiano la nostra chioma, soprattutto se già stressata da trattamenti o colorazioni. 
Per arrivare preparati all’estate possiamo però partire da subito con una strategia preventiva composta da pochi e semplici accorgimenti.

  • Prima della partenza 

Sarebbe bene tener presente che non è consigliabile sottoporre i capelli a trattamenti stressanti come permanente, colorazioni, meches o shatush, troppo a ridosso della vacanza al mare: l’ultima seduta del parrucchiere andrà fatta circa due settimane prima.

  • Prima di uscire per andare al mare

Prima di scendere di casa per andare al mare è importante utilizzare una protezione solare per i capelli da applicare su tutta la chioma, soprattutto se il tragitto è interamente al sole.

Naturalmente la preferenza sul prodotto da utilizzare e sulla sua consistenza è assolutamente soggettiva e dipende anche dallo stato del capello. 

Come oli protettivi solari per capelli, molto adatti a capelli colorati e tendenti alla secchezza, suggeriamo il Bionike Defence Sun, con formula basata su oli molto emollienti ma non untuosi, il Rene Furterer Defence Sun all’olio di sesamo o il Phytoplage Apres Soleil Huile Sublimante, un unico prodotto per la protezione solare sia per il corpo sia per i capelli, caratterizzato da una texture leggera e una fragranza di fiori di riso delicata.

  • Durante l’esposizione al sole

Ri-applicare la protezione solare capelli frequentemente, almeno ogni 3 ore, e risciacquarli con acqua dolce dopo ogni bagno a mare per eliminare la salsedine (o il cloro, se ci si è bagnati in piscina) prima di applicare nuovamente il solare.

Sarebbe consigliabile utilizzare un cappello in paglia o in cotone – oppure ripararsi sotto l’ombrellone -  nelle ore più calde della giornata.

  • Dopo una giornata al mare

Tornati a casa dopo una giornata al mare, bisognerebbe utilizzare sempre shampoo specifici doposole perché contengono filtri UV antiossidanti e sostanze nutritive in grado di riparare i capelli danneggiati e idratarli al meglio. 
Anche il balsamo è da usare ogni giorno, mentre si puo’ fare un impacco di crema con cadenza bisettimanale per ristrutturare i capelli sfibrati.

Ulteriore accorgimento puo’ essere quello di asciugare i capelli a temperature basse al fine di permettere alla cute di non surriscaldarsi nuovamente.

Anche la scelta dello shampoo specifico doposole da utilizzare, naturalmente, è soggettiva. Suggeriamo Rene Furterer Shampoo Riparatore Doposole al burro di palma o il Phytoplage Shampoo Gel Doccia Reidratante Anti-Sale e Anti-Cloro, particolarmente indicato per eliminare tutti i residui di sale e cloro.

Per finire, consigliamo come maschere doposole la Phytoplage Voile Maschera Doposole, che nutre, ripara e ristruttura in profondità, oppure la maschera doposole di Rene Furterer, con una texture ricca e seducente che lascia i capelli perfettamente nutriti, riparati e morbidi.

 

Tags: