Customer care
A cosa serve la vitamina D e cosa fare in caso di carenza
Published: 01 October

A cosa serve la vitamina D e cosa fare in caso di carenza

La vitamina D è un principio fondamentale per la salute di tutto l’organismo e, nello specifico, per godere di piena salute, soprattutto per ciò che concerne il proprio apparato scheletrico.

Si tratta di un elemento che prende parte in diversi processi fisiologici, risultando fondamentale per scongiurare diversi disturbi relativi agli organi più svariati, oltre che per arginare il presentarsi di processi degenerativi dovuti all’età.

A cosa serve?

La vitamina D opera come un ormone, essenziale per scongiurare processi infiammatori, dato che stimola diverse funzioni del sistema immunitario. Risulta indispensabile anche per il benessere di muscoli, cuore, polmoni e cervello.

Una carenza di vitamina D può predisporre a diversi disturbi come diabete, infarto, Alzheimer e sclerosi multipla: se si palesa una mancanza di vitamina D si può andare incontro a una contestuale mancanza di calcio dato che non viene sintetizzato a modo a causa dell’assenza della vitamina.

Risultando, quindi, il metabolismo osseo legato a doppio filo alla quantità di vitamina D presente nel corpo, in quanto essenziale per assorbire il calcio e il fosfato e fissarli in ossa e denti, episodi di ipovitaminosi D possono portare alla comparsa di rachitismo nei bambini e osteoporosi negli anziani.

Cosa fare in caso di carenza?

Come in tutti i casi di carenza di vitamine è necessario focalizzarsi sull’assunzione del principio mancante.

In realtà, nel caso della vitamina D, è più corretto parlare di assorbimento dato che non è la dieta la strada maestra per integrarla: la luce solare ne è la fonte principale, e viene assorbita grazie alle cellule della pelle, nelle quali è presente un precursore che si trasforma in vitamina D quando colpito dalle radiazioni ultraviolette B.

Esponendosi al sole, quindi, si esegue un assorbimento naturale di vitamina D, anche se, chiaramente, è importante farlo con moderazione e con la giusta protezione.

Esistono comunque alimenti con vitamina D, e i quantitativi maggiori sono presenti nei pesci grassi, come salmone e aringhe, il tuorlo d'uovo e il fegato. I funghi, se coltivati all’aperto, sono tra le pochissime fonti vegetali di vitamina D.

Ma vediamo come ovviare a un eventuale carenza con i migliori integratori di vitamina D, disponibili in farmacia.

Nature's Plus Vitamin D

Si tratta di un complemento alimentare formulato con vitamina D in forma secca, in modo da essere facile da digerire. È un prodotto ipoallergenico e vegetariano, privo di glutine, lievito, frumento, mais, soia o latte.

Aquilea Vitamina D

Un integratore alimentare formulato in confetti al gusto cacao, a base di Vitamina D e privo di glutine, efficace per sostenere il normale assorbimento del calcio e il mantenimento della salute di ossa e denti.

Swisse Vitamina D

Integratore caratterizzato da una formulazione ad alto contenuto di vitamina D3 che contribuisce al mantenimento di ossa e denti sani, al corretto assorbimento del Calcio e del Fosforo e a mantenerne normali livelli nel sangue.

Supporta anche la funzione muscolare e la normale funzione del sistema immunitario.

Vitamina D Liquido Metagenics

Integratore che supporta la salute del sistema immunitario e delle ossa, a base di vitamina D3 (colecalciferolo), ovvero la forma di vitamina D che si rende maggiormente biodisponibile.

Vitamina D Pura Dr. Giorgini

Integratore alimentare utile per riequilibrare il dosaggio di vitamina D nel corpo e mantenere ossa in salute, oltre che essere utile per l'assorbimento e l’utilizzo di calcio e fosforo, per promuovere la funzione del sistema immunitario e per sostenere la funzione muscolare e il benessere di ossa e denti.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.