Customer care

Influenza in gravidanza

I rischi dell’influenza in gravidanza

L’organismo della donna, durante la gravidanza, diventa più vulnerabile rispetto ad una condizione normale. I cambiamenti fisiologici tipici di questo periodo così delicato tendono ad indebolire le difese immunitarie delle donne, tanto da esporle a dei rischi un po’ più gravi che normalmente non si verificherebbero.

Le mamme in dolce attesa devono prestare particolare attenzione all’influenza poiché potrebbe comportare delle complicanze per la loro salute ma anche per quella del bimbo che portano in grembo. Il rischio maggiore è quello di sviluppare delle problematiche importanti come ad esempio il peggioramento dell’influenza in polmonite. In caso di problematiche respiratorie e febbre alta (oltre i 38°), si potrebbe verificare un travaglio prematuro.

È importante ascoltare il proprio corpo e rivolgersi al proprio ginecologo al verificarsi dei primi sintomi (febbre, mal di gola, tosse, catarro). Tenendo la situazione sotto controllo già dalla prima fase dello stato influenzale, non verranno compromesse né la salute del feto né quella delle mamme.

 

Come curare l’influenza in gravidanza?

Nel momento in cui si contrae l’influenza è fondamentale stare a riposo, bere molta acqua e contattare subito il ginecologo o il proprio medico di fiducia. Solo se consigliato dal proprio medico, per abbassare la febbre molto alta, potrebbe essere efficace il paracetamolo.

Per prevenire l’insorgenza dell’influenza in gravidanza è consigliato di lavarsi e igienizzarsi spesso le mani, evitare di stare in luoghi molto affollati ed evitare uno stretto contatto con persone influenzate, raffreddate o malate.

 

Si può fare il vaccino durante la gravidanza?

Il Ministero della Salute consiglia la vaccinazione per tutte le donne in dolce attesa che stanno affrontando il secondo o il terzo trimestre della gravidanza. Naturalmente è molto importante chiedere sempre consiglio ai propri medici curanti, i quali sapranno esprimere le valutazioni più opportune rispetto al caso specifico. Il vaccino antinfluenzale stagionale, però, non protegge in maniera efficace dalle mutazioni possibili del virus, quindi si consiglia di seguire tutti gli accorgimenti essenziali per prevenire l’insorgenza della patologia e vivere la gravidanza al meglio.