Tacchi: odio e amore

Data di creazione: 2015-02-13 Visite: 825 Commenti: 0

I tacchi slanciano la figura, certo, ma al tempo stesso alterano il delicato gioco di tensioni muscolari del corpo. La postura ne risente e questo, alla fine di una giornata, si traduce in sensazioni di dolore e stanchezza. 

Quali sono gli esercizi da fare a casa per contrastare gli squilibri muscolari, articolari e posturali provocati dai tacchi alti?

Sarebbe consigliabile indossare scarpe con tacchi di media altezza (3-4 cm) durante il giorno, soprattutto se si prevede di restare a lungo in piedi, lasciando i tacchi da 8-10 cm solo per alcune occasioni, dicono gli esperti.

Gli squilibri provocati dai tacchi alti si possono contrastare con opportuni esercizi, che per la loro semplicità possono essere ripetuti a casa. Ecco il primo:

Sedersi su una sedia, tenere i piedi poggiati sul pavimento distanziati di un paio di centimetri, quindi tirarsi sulle punte dei piedi e mantenere la postura per 20 secondi. Scendere respirando profondamente e poi tirarsi sui talloni. Tenere la postura per altri 20 secondi (ripetere 10 volte).

Gli altri esercizi:

- Prendere un asciugamano e, da seduta, sempre su una sedia, prima con un piede e poi con l'altro cercare di arrotolare l'asciugamano solo con la prensione delle dita (ripetere 5 volte per piede).

- Sedersi a gambe incrociate e respirare profondamente. Quindi alzare la punta del piede e portare in inversione il piede e poi in eversione; quindi punta in fuori e punta in dentro (lavorare con i due piedi in contemporanea per 10 ripetizioni).

- Sedersi su una sedia, quindi mettere una palla da tennis per terra, appoggiarci il piede sopra e con una leggera pressione farla scorrere sotto la pianta del piede. L'esercizio serve per massaggiare tutto l'arco plantare e i metatarsi.

 

Tags:

Lascia un commento

Captcha