Acne

Che cos’è l’acne?

L’acne è una malattia della pelle che generalmente colpisce i più giovani: si sente spesso parlare, infatti, di “acne giovanile”. Gli adolescenti risentono dei cambiamenti ormonali che si verificano durante questa fase della crescita. 

In particolare tali ormoni, in concomitanza di un’eccessiva produzione di sebo e dell’accumulo di batteri sulla pelle, determina l’insorgere dell’acne.

Da quanto detto finora possiamo asserire che l'acne si presenta come un normale evento fisiologico. Tuttavia è opportuno richiedere il consiglio di uno specialista, perché esistono circostanze fisiologiche, come la fluttuazione dei livelli ormonali nel periodo delle mestruazioni per le donne, che possono aggravare la situazione.

Bisogna anche evitare di manipolare le lesioni dell’acne, così da non danneggiare ulteriormente la pelle.

 

Come si presenta l’acne? 

L'acne ha manifestazioni lievi e occasionali, moderate oppure gravi. Vediamo quali sono le differenze tra i diversi gradi della patologia acneica:

●    Si dice “acne lieve” se il disturbo esordisce e prosegue con la formazione di pochi brufoli e in maniera occasionale.
●    Possiamo parlare di “acne moderata” quando sul viso compaiono delle papule infiammatorie.
●    La forma grave di acne si manifesta con la presenza di noduli e cisti. 

 

Quali sono i sintomi dell’acne? 

L’acne si manifesta su diverse parti del corpo: viso, torace, collo, braccia, spalle e schiena. Tra i classici sintomi di questa patologia troviamo il manifestarsi di brufoli e punti neri, piccole lesioni che si presentano come cisti piene di pus e liquido.

Per evitare di lasciare segni e cicatrici, è necessario non comprimere le lesioni o i brufoli, ma seguire attentamente la terapia suggerita dal proprio dermatologo di fiducia.

 

Quali sono i rimedi per l’acne? 

Il trattamento per l'acne deve essere stabilito dal dermatologo in base al livello di manifestazione della patologia e alle parti del corpo coinvolte dal processo acneico.

La cura dell’acne può richiedere diversi mesi. Per ottenere risultati soddisfacenti è necessario seguire con costanza la prescrizione ricevuta, così da assistere a un miglioramento degli inestetismi.

Tra i rimedi utilizzati per l’acne troviamo prodotti a base di Perossido di Benzoile, una sostanza che svolge un’azione antisettica atta a ridurre il numero di batteri sulla superficie della pelle. Il suo utilizzo favorisce anche la riduzione dei punti bianchi e neri grazie all’effetto antinfiammatorio.

Altro principio attivo nella cura dell’acne è l’Acido Azelaico, utilizzato in alternativa al Perossido di Benzoile.

La pulizia del viso è ugualmente importante per combattere e prevenire l’acne. A tal proposito si possono utilizzare degli scrub, che hanno lo scopo di eliminare le cellule morte che si trovano sulla superficie della pelle. Grazie alle proprietà esfolianti di questi prodotti, è possibile occuparsi della pulizia della pelle in maniera delicata.

Proteggere la pelle dal sole è oltremodo importante se si vogliono evitare cicatrici. Per questo è necessario utilizzare una crema solare adatta a chi ha una pelle con tendenza a sviluppare l’acne.

Nei casi più gravi, invece, bisogna utilizzare un antibiotico per via locale, che deve essere prescritto dal dermatologo in base alle complicanze acneiche presentate sulla pelle.

 

Come prevenire l’acne? 

La prevenzione dell’acne passa dalla corretta pulizia del viso, che deve essere effettuata con prodotti che aiutino a purificare la pelle delicatamente.

Scegliere prodotti non comedogeni e non acnegenici per la cura e il make up del viso oppure per la cura del corpo.

Privilegiare una dieta ricca di vitamine ed evitare cibi grassi, fritti o poco salutari. Bere almeno due litri d’acqua al giorno per assicurare la giusta idratazione alla pelle.

 

 

 

Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.