Ti piacerebbe essere informato se il prezzo dovesse diminuire?
Inserisci il tuo indirizzo email per essere informato quando il prezzo di questo prodotto sarà ridotto:


Invia Chiudi
Ti piacerebbe essere informato se il prezzo dovesse diminuire?
Inserisci il tuo indirizzo email per essere informato quando il prezzo di questo prodotto sarà ridotto:
Invia Chiudi
In Magazzino
Inserisci il tuo indirizzo email per essere informato quando il prodotto torna disponibile:
Invia Chiudi
Offerta
Acqua Borica NEW.FA.DEM  3% Soluzione 500ml

Acqua Borica NEW.FA.DEM 3% Soluzione 500ml

3,80€ 3,42€ (-10%) Prezzo tasse escluse: 3,11€
 
Marca: NEW FA.DEM. Srl
Codice Prodotto: 031041015
Disponibilità: In Magazzino

Acqua Borica 3% a cosa serve?

Questo prodotto è un antisettico per la disinfezione di ustioni minori e di aree cutanee irritate o screpolate, inoltre è possibile utilizzare questa soluzione sottoforma di tamponi locali ad azione decongestionante; infine l’acido borico è indicato come antibatterico per il trattamento dell’acne.Oltre le circostanze appena evidenziate l'acqua borica può essere utilizzata anche per contrastare e ridurre l'arrossamento oculare dovuto alla presenza di un corpo estraneo oppure per la secchezza oculare, è un prodotto versatile con molteplici impieghi.

Composizione di Acqua Borica

Vediamo quali sono i componenti chiave di questa soluzione, 100 ml di soluzione contengono Principio attivo: acido borico 3 g. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Eccipienti

Acqua depurata, benzalconio cloruro.

Possibili controindicazioni nell'utilizzo di acqua borica 3%

Questo prodotto non presenta particolari controindicazioni comunque è controindicato in caso di: – ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti; – estese lesioni cutanee; – bambini di età inferiore a 3 anni.

Posologia di Acqua Borica 3%

Uso esterno: applicare al bisogno sulla zona interessata. Adulti L’acido borico può essere applicato direttamente una o due volte al giorno sulle aree infiammate in caso di pelle screpolata, irritata o secca, abrasioni, scottature lievi, scottature solari, scottature da vento o punture di insetti.Bambini al di sopra dei 3 anni L’acido borico può essere applicato direttamente una o due volte al giorno sulle aree infiammate associate a pelle screpolata, irritata o secca, dermatite da pannolino, scottature lievi, scottature solari, scottature da vento o punture di insetti.

Avvertenze e precauzioni

Un’eccessiva e prolungata applicazione su aree estese o su cute lesa può causare tossicità da accumulo, conservare il prodotto in un luogo fresco lontano da fonti di calore ed umidità.Tenere lontano dalla portata dei bambini, poichè si sono verificati decessi a seguito di ingestione accidentale, il medicinale non deve essere utilizzato per uso oftalmico. Informazioni importanti su alcuni eccipienti: nessuna.Il prodotto viene venduto in flacone da 500 ml

Interazioni

Non sono note interazioni tra l’acido borico per uso esterno e altri medicinali.

Effetti indesiderati

L’assorbimento dell’acido borico attraverso la cute integra è inferiore allo 0,5%; tuttavia può aumentare se somministrato accidentalmente per via sistemica o applicato su ferite o lesioni. Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati dell’acido borico verificatisi in caso di tossicità da accumulo, dopo esposizione prolungata e a seguito di assorbimento sistemico. Tali effetti sono organizzati secondo la classificazione sistemica organica MedDRA. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Dermatiti, eruzioni cutanee, alopecia. Patologie gastrointestinali Disturbi gastro–intestinali: nausea, vomito, diarrea. Disturbi del metàbolismo e della nutrizione Anoressia. Patologie endocrine Disordini mestruali. Patologie del sistema emolinfopoietico Anemia. Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo Debolezza. Disturbi psichiatrici Confusione. Patologie del sistema nervoso Convulsioni.

Gravidanza e allattamento

Gravidanza Non sono disponibili dati clinici relativi a gravidanze esposte. Gli studi su animali sono insufficienti per evidenziare gli effetti sullo sviluppo embrionale/fetale (vedere paragrafo 5.3). Il rischio potenziale per l’uomo non è noto, tuttavia se il medicinale è utilizzato in accordo con le modalità d’uso, l’assorbimento è scarso e, quindi, il rischio di effetti sistemici è minimo. Allattamento Non sono disponibili dati sull’utilizzo del medicinale durante l’allattamento e non è noto se tale principio attivo passi nel latte materno. Tuttavia, poichè l’assorbimento del farmaco può ritenersi trascurabile, è molto improbabile che quantità rilevanti raggiungano il latte materno.

Scrivi una recensione

Il Tuo Nome:


La Tua Recensione: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Punteggio: Negativo           Positivo

Inserisci il codice nel box seguente: