Digestione lenta

Cosa comporta la digestione lenta?

La digestione lenta è un problema comune che riguarda indistintamente uomini e donne, giovani e adulti. Il disturbo potrebbe manifestarsi a causa di un’alimentazione scorretta e pesante oppure potrebbe rivelarsi un sintomo di determinate patologie che interessano l’apparato gastrointestinale.

Generalmente, le difficoltà che si possono sperimentare nel processo di digestione si riuniscono tutte sotto il concetto di dispepsia che letteralmente significa “digestione difficile”.

Esistono due forme di dispepsia, la dispepsia organica e la dispepsia funzionale. Si parla di dispepsia organica quando la sintomatologia manifestata è legata a patologie o disturbi sottostanti (ad esempio intolleranze e allergie alimentari). Una volta individuata la causa che ha generato il disturbo, sarà possibile risolverlo attraverso la terapia più adeguata indicata da un medico specialista. Si parla di dispepsia funzionale quando non si riesce a capire la causa che ha generato il disturbo nel processo di digestione. In questi casi si cerca di risolvere il problema andando per tentativi, modificando il proprio stile di vita e seguendo un regime dietetico sano ed equilibrato.

 

Quali sono i sintomi della digestione lenta?

La sintomatologia della digestione lenta varia in funzione della gravità del disturbo, a seconda che si tratti di dispepsia organica o dispepsia funzionale. Generalmente chi soffre di problemi alla digestione sperimenta dolori addominali che possono essere occasionali oppure ricorrenti. Inoltre, potrebbero presentarsi anche episodi di vomito, diarrea o stitichezza. L’intensità del dolore varia a seconda della gravità del disturbo.

In generale, i sintomi tipici della digestione lenta e difficile sono:

  • Bruciore di stomaco e acidità
  • Sensazione di nausea
  • Vomito
  • Gonfiore e crampi addominali
  • Mal di pancia
  • Diarrea
  • Stitichezza
  • Feci molli

 

Quali sono le cause della digestione lenta?

Per comprendere i fattori che scatenano i disturbi legati alla digestione lenta, bisogna prima di tutto distinguere tra i casi di dispepsia organica e quelli di dispepsia funzionale.

Nella dispepsia organica, come anticipato, la digestione lenta risulta a sua volta un sintomo di altre patologie che interessano l’apparato gastrointestinale. In questi casi la digestione lenta si presenta come un sintomo ricorrente e non occasionale, i dolori avvertiti risulteranno particolarmente acuti e intensi, oltre che continuativi.

Nel dettaglio, le patologie che potrebbero determinare la sintomatologia tipica della digestione lenta nella forma della dispepsia organica sono:

  • Gastrite
  • Reflusso gastroesofageo
  • Infezione da Helicobacter pylori
  • Ulcera gastrica
  • Calcoli alla cistifellea
  • Intolleranze e allergie alimentari
  • Sindrome del colon irritabile

La dispepsia funzionale invece è più legata allo stile di vita ed alle abitudini alimentari. In questi casi i disturbi legati alla cattiva digestione si presenteranno occasionalmente e il dolore risulterà più lieve e gestibile.

Tra le cause più comuni della dispepsia funzionale troviamo:

  • alimentazione scorretta, ricca di cibi grassi e pesanti difficili da digerire
  • uso di medicinali antinfiammatori non steroidei come l’aspirina
  • sedentarietà
  • fumo
  • alcol
  • ansia
  • stress

Quali sono i rimedi per la digestione lenta?

Qualora la digestione lenta si manifesti in modo occasionale e con sintomi lievi, sarà opportuno prestare attenzione soprattutto all’alimentazione, cercando di preferire un’alimentazione sana e leggera ai cibi grassi e pesanti.

Ad una corretta alimentazione potranno affiancarsi anche l’assunzione di farmaci in grado di favorire la digestione, alleviando i dolori e riducendo la sensazione di pesantezza e gonfiore addominale.

Inoltre, per migliorare la digestione, si rivelano particolarmente efficaci anche le tisane a base di sostanze naturali come il finocchio e lo zenzero, e alcuni integratori che favoriscono il transito intestinale.

Se il disturbo della cattiva digestione tende a perdurare nel tempo, mostrando sintomi acuti e intensi, ci si dovrà rivolgere ad uno specialista  che saprà consigliare un trattamento terapeutico efficace.

 

Come migliorare la digestione lenta?

Per migliorare e favorire il processo di digestione, si possono adottare dei piccoli accorgimenti, come:

  • Mangiare sano e leggero
  • Masticare piano e consumare i pasti lentamente
  • Limitare l’alcol
  • Limitare il fumo
  • Evitare di sdraiarsi subito dopo i pasti

​​

Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.