Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care

Macchie solari

Le macchie solari non sono solo un problema estetico ma anche un fattore attraverso il quale comprendere lo stato di salute della nostra pelle. Queste piccole formazioni si presentano in genere nelle donne over trenta e fortunatamente esistono tanti rimedi dermatologici che ci permettono di eliminarle.

Dal punto di vista medico le macchie solari sono imperfezioni della cute sotto forma di discromie che, in alcuni punti, rendono la pelle più scura.

 

Le principali cause delle macchie solari

Le discromie della pelle possono essere causate da diversi fattori come ad esempio:

  • uso di integratori o farmaci fotosensibilizzanti (antinfiammatori o antibiotici);
  • epidermide infiammata (acne o follicolite);
  • pelle irritata da fattori esterni (ceretta);
  • variazioni ormonali, localizzata soprattutto su viso, labbra, zigomi, mento e fronte (gravidanza, menopausa, pillola contraccettiva);
  • malattie dermatologiche che colpiscono la cute, le unghie e le mucose (dermatosi di tipo cronico).

In base alla tipologia di macchia solare è possibile individuare la soluzione migliore per intervenire.

 

Tipi di macchie solari

Le tipologie di macchie solari vengono individuate analizzando il loro aspetto. Possiamo evidenziarne due tipi: melasma o cloasma, e lentigo solari o senili.

Le macchie solari del primo tipo, melasma o cloasma, sono di colore marrone scuro con una forma irregolare localizzate su zigomi, fronte, labbra, orecchie e décolleté. Questa tipologia compare nelle donne tra i 40 e i 50 anni, in particolare quando si fa uso di estrogeni oppure in caso di gravidanza.

Le lentigo solari o senili sono caratterizzate da puntini di diverse dimensioni e di colore marrone. Questa tipologia compare dopo i 40 anni e tendono a moltiplicarsi con l’avanzare dell’età. La causa principale è il fotoinvecchiamento della pelle, aggravato e accelerato da una scorretta e prolungata esposizione al sole.

 

Possiamo prevenire le macchie solari?

Sì, è possibile prevenire le macchie solari con qualche piccolo accorgimento. In particolare, è essenziale proteggere la pelle, soprattutto se molto chiara o sensibile, con creme solari caratterizzate da filtri solari molto alti. L’uso della crema solare è indispensabile se si vuole proteggere la pelle dai danni che il sole può fare alla nostra cute, non solo d’estate ma in ogni periodo dell’anno, soprattutto se ci si trova al mare o in montagna.

Inoltre, è possibile usare occhiali da sole per proteggere il contorno occhi e limitare il tempo di esposizione al sole.

L’alimentazione, come sempre, ci viene in soccorso aiutandoci a prevenire l’invecchiamento cutaneo. Puoi inserire nella tua dieta alimenti come: il kiwi, l’uva spina, l’avocado, le carote e i pomodori, particolarmente noti per le proprietà antiossidanti.

 

Rimedi contro le macchie solari

In base alla causa che ha provocato le macchie solari esistono soluzioni naturali e dermatologiche che ci aiutano a rimuoverle del tutto o ad attenuarle. È importante ricordare che le macchie non si assorbono da sole ma necessitano di un aiuto esterno, ad eccezione di quelle che si formano in gravidanza che generalmente scompaiono dopo il parto.

Quali sono i rimedi più indicati?

Al primo posto troviamo gli scrub a base di limone e sale, o bicarbonato, utili per rimuovere le cellule morte e sbiancare le macchie scure. Esistono anche pomate e gel a base di aloe vera utili per lenire le irritazioni e rimuovere l’inestetismo. Oppure, è possibile optare per l’olio essenziale di rosa mosqueta, di cocco o di limone, utili per alleviare il segno delle cicatrici, avere una pelle levigata e rendere uniforme l’incarnato.

 

Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.