Mal d’orecchio

Che cosa s’intende per mal d’orecchio?

Il mal d’orecchio, anche detto “otalgia”, indica un dolore di natura generica localizzato, per l’appunto, nella zona delle orecchie. Il tipo di dolore e la sua intensità dipendono dalla causa che lo generano.

Il dolore alle orecchie può essere percepito in diverso modo: continuo, pulsante, intermittente ecc. Può essere determinato da altre condizioni, come la sinusite, il raffreddore, il mal di denti e altri tipi di patologie. In questo caso, parliamo di otalgia secondaria.

Se il dolore è limitato solo all’orecchio, potrebbe trattarsi di un’otalgia primaria.

 

Quali sono le cause e i sintomi dell’otalgia primaria?

L’otalgia primaria dipende da patologie che possono riguardare l’orecchio esterno, medio o quello interno.

Le cause del dolore possono essere la presenza del tappo di cerume, residui di shampoo nelle orecchie, l’inserimento di corpi estranei, l’ostruzione delle tube di Eustacchio o traumi. Un’altra causa abbastanza comune è l’otite media acuta o purulenta. Le orecchie possono essere anche il luogo dove si sviluppano infezioni e micosi.

Nel caso sussista uno dei seguenti problemi all’orecchio, si possono ravvisare dolori di varia tipologia e intensità tali da modificare anche la percezione uditiva. 

Attraverso l’esame otoscopico si possono diagnosticare alcuni disturbi tra cui otite media, tappo di cerume e così via. Nel caso in cui tale esame non porti a nessuna certezza, allora si dovrà procedere con altri tipi di indagine per valutare lo stato di salute di faringe, laringe, seni paranasali e di altre parti del corpo che potrebbero essere connesse al problema, così da istituire una terapia idonea.

 

Quali sono i rimedi per il mal d’orecchio?

Quando il mal d’orecchio è dovuto a infezioni batteriche, il medico dovrà prescrivere un antibiotico in grado di combattere il problema in maniera specifica.

Gli antivirali e gli antimicotici sono indicati rispettivamente per le infezioni da virus e per i miceti.

Se il mal d’orecchio è determinato da malattie di tipo influenzale, allora è possibile utilizzare FANS come l’ibuprofene, oppure il paracetamolo e l’aspirina. Per ridurre il dolore si possono applicare impacchi caldi sull’orecchio, perché il calore allevia e riduce il fastidio.

 


Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.