Occhio di pernice

Cos’è l’occhio di pernice?

L’occhio di pernice o tiloma è un disturbo che colpisce i piedi, all’apparenza risulta molto simile a un callo. Consiste in un ispessimento ed indurimento della pelle localizzato nel piede, che viene accompagnato da uno stato doloroso più o meno intenso. Gli occhi di pernice determinano, inoltre, una certa difficoltà a camminare e un profondo senso di fastidio nell’indossare determinati tipi di scarpe che risultano inadeguati. Tra i sintomi più comuni troviamo:

  • Sensazione di dolore
  • Difficoltà a camminare in maniera corretta
  • Difficoltà a stare in piedi per un tempo prolungato
  • Sensazione di fastidio nell’indossare le scarpe

Come anticipato, gli occhi di pernice possono risultare molto simili ai calli, ma in realtà esistono delle differenze:

  • L’estensione dell’occhio di pernice è minore rispetto all’area che può occupare un callo
  • L’occhio di pernice colpisce esclusivamente i piedi, i calli invece possono manifestarsi sia nei piedi che nelle mani

Cause dell’occhio di pernice

La causa principale che determina la comparsa degli occhi di pernice è lo sfregamento ripetuto o l’eccessiva pressione della parte del piede colpita dal disturbo. La maggior parte delle volte ciò che determina queste due condizioni è la calzatura che si sceglie di indossare, la quale si rivela particolarmente inadeguata.

Tra le principali cause troviamo, quindi:

  • Scarpe con il tacco: questa tipologia di calzatura induce un certo sfregamento tra le dita dei piedi che a sua volta potrebbe determinare la comparsa dell’occhio di pernice
  • Scarpe slacciate, le quali inducono uno scivolamento continuo del piede all’interno della scarpa stessa, comportando uno sfregamento ripetuto di vari punti del piede
  • Piedi deformi
  • Piedi con ossa prominenti
  • Il disturbo della borsite al piede
  • Il disturbo del dito a martello

Come togliere gli occhi di pernice

È possibile risolvere a monte il disturbo dell’occhio di pernice eliminando direttamente la causa principale che l’ha provocato: nei casi più semplici potrebbe trattarsi, ad esempio, di evitare di indossare la scarpa che provoca lo sfregamento o la pressione del piede.

Per togliere l’occhio di pernice si può optare per:

  • Rivolgersi a un podiatra e rimuovere l’area spessa e dura colpita dall’occhio di pernice
  • Utilizzare dei prodotti, come le creme idratanti, per alleviare l’ispessimento della pelle del piede
  • Utilizzare dei particolari prodotti per prevenire le condizioni di sfregamento o di pressione della scarpa contro il piede. Ad esempio si può ricorrere a cerotti, solette, imbottiture, ortesi in silicone
  • Utilizzare prodotti a base di acido salicidico, i quali hanno la capacità di ammorbidire sia l’occhio di pernice che i calli. Liquidi e gel a base di acido salicidico sono sconsigliati se si soffre di diabete, lesioni e ferite cutanee, screpolature, pelle sensibile, arteriopatia e neuropatia periferica.