Tosse Grassa

Che cosa è la tosse grassa?

La tosse grassa è accompagnata da espettorato, che viene chiamato catarro. Molto spesso, con l’emissione del colpo di tosse possono fuoriuscire degli accumuli di muco. L’espulsione del muco tramite la tosse è una forma di difesa delle vie respiratorie, che si liberano in questo modo dai batteri trattenuti all’interno del muco stesso.

Questi ultimi, se trattenuti all’interno dell’organismo, potrebbero aggravare o favorire l’infezione. Le secrezioni devono essere eliminate, perché la loro presenza contribuisce a ostruire le vie respiratorie ostacolando la normale respirazione.

Deve essere valutato accuratamente l’espettorato per valutare la presenza di un’infezione in corso. Infatti, l’espettorato può assumere un colorito da bianco, giallo, verdastro o anche tendente al marrone.

Generalmente, nel periodo di diffusione di virus influenzali, oppure in caso di raffreddore, la produzione di muco aumenta attuando un meccanismo di difesa, che aiuta a combattere l‘infezione. L’aumento di muco, tuttavia, provoca degli accumuli nel sistema respiratorio: quindi, per rimuovere il catarro in eccesso, insorge la tosse.

Tra le malattie più comuni che possono essere causa della tosse grassa possiamo annoverare l’influenza, le infezioni polmonari e il raffreddore. In alcuni casi la tosse grassa può essere una reazione a un’allergia, oppure indicare la presenza di malattie croniche come la bronchite.

Nei soggetti fumatori l’eccessiva produzione di muco è causata dall’irritazione dei polmoni provocata dal fumo della sigaretta.

 

Quali sono i rimedi per la tosse grassa?

Quando l’espettorato è molto denso si possono assumere farmaci fluidificanti o mucolitici. Questi medicinali sono presenti sotto forma di sciroppi, capsule, supposte, caramelle e così via. Alcuni mucolitici e fluidificanti possono essere assunti tramite l’aerosolterapia.

Chi preferisce utilizzare rimedi naturali per guarire dalla tosse grassa potrà trovare diverse formulazioni a base di estratti naturali, che grazie alla loro azione mucolitica assottigliano la struttura chimica dei muchi così da poterne effettuare l’espulsione in maniera più semplice.

Ci sono in commercio sciroppi a base di miele o propoli, che possono aiutare a ridurre l’infiammazione. 

Esistono anche rimedi balsamici la cui inalazione apporta dei benefici alla respirazione. Sono ancora validi, poi, i “rimedi della nonna”: un buon brodo caldo, latte e miele; anche assumere bevande calde come il the può aiutare a fluidificare le secrezioni.

Se si stanno assumendo sciroppi per la tosse grassa oppure altri rimedi, qualora dopo un breve periodo di trattamento non si dovessero riscontrare benefici, allora è il caso di consultare il medico.

Se al momento dell’espulsione il catarro presenta un colore molto scuro, oppure è visibile sangue all’interno del muco, è preferibile fare una visita medica più approfondita. Infine, nel caso in cui si manifestino anche affanno, dolori al petto, tosse ricorrente di notte, febbre e sudorazione, o si se nota una improvvisa perdita di peso, è il caso di rivolgersi al medico per effettuare degli esami più specifici.

 

Come si previene la tosse grassa?

Per prevenire la tosse grassa bisogna cercare di rafforzare il sistema immunitario, così da evitare anche di incorrere nell’influenza e nel raffreddore. Lavare spesso le mani è un’altra buona abitudine, soprattutto se si viaggia in mezzi di trasporto pubblico o se si frequentano luoghi affollati come centri commerciali, ristoranti, cinema.

Per i soggetti allergici, esistono diverse possibilità per limitare gli effetti negativi derivanti da tosse grassa con delle terapie preventive o vaccini che prevengono la formazione del catarro. Tra i rimedi naturali preventivi c’è sicuramente il the verde, ricco di antiossidanti e che ha anche una funzione lenitiva.

 

 


Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.