Vomito

Quali sono le cause del vomito? 

Il vomito è un fenomeno che si manifesta con l’espulsione del contenuto dello stomaco e del tratto gastrointestinale inferiore attraverso la bocca. Il vomito spesso è preceduto da sensazione di nausea, ritmo cardiaco alterato, sudorazione e pallore. 

Il vomito può essere causato da diversi fattori tra cui infezioni virali, stati emozionali, dolore intenso, intossicazione alimentare, reflusso gastroesofageo e cinetosi, solo per citare alcuni casi. Alcuni sintomi associati possono essere dolore addominale, mal di testa, vertigini, stipsi o diarrea.

Il vomito può avere una cadenza episodica o ripetersi con costanza nel corso del tempo. Nella Sindrome da Vomito Ciclico, per esempio, gli attacchi sono ricorrenti e gravi. Questa patologia colpisce generalmente i neonati e i bambini e regredisce nell’età adulta. Inoltre, la Sindrome da Vomito Ciclico non è assimilabile a patologie gastrointestinali.

Il vomito è il segno che qualcosa non va nel nostro organismo ed è pertanto un avvertimento che non sottovalutato, ma curato adeguatamente. In particolare, se preso alla leggera, può provocare disidratazione sintomatica e alterazioni elettrolitiche. Il vomito cronico, invece, può causare iponutrizione, dimagrimento e alterazioni metaboliche.

 

Quali sono i rimedi per il vomito? 

Per curare il vomito bisogna agire sulla causa che lo provoca, quindi effettuando un’azione preventiva. Quando gli episodi sono continui, si possono utilizzare farmaci antiemetici.

Se il vomito è procurato da dolore intenso dovuto a un trauma o a uno stato patologico, allora bisogna agire sullo stato che lo procura, quindi calibrare il trattamento in base all’eziologia.

Se il vomito è causato da disturbi dell’apparato digerente e da reflusso gastroesofageo, è possibile ricorrere a farmaci antiacidi che riducono o che bloccano la formazione di acido.

In caso il vomito sia causato da una situazione di stress, agitazione, o disagio psicologico, è possibile utilizzare anche principi attivi di origine naturale, come per esempio la camomilla, la valeriana, la calendula e la belladonna.

Anche lo zenzero è annoverato tra i rimedi naturali che possono aiutare a calmare il vomito e le sue spiacevoli conseguenze.

 

Quali sono le buone abitudini in caso di vomito? 

In caso di di vomito, bisogna regolare la dieta in maniera tale da consentire all’apparato digerente di riprendere la propria funzionalità. Evitare i cibi grassi e fritti e preferire piccole porzioni. Il digiuno deve essere protratto per un breve periodo di tempo. Idratarsi bevendo piccoli sorsi d’acqua. Evitare anche le bevande alcoliche e il caffè.

 

 

Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.