Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care

Calazio

Cos’è il calazio?

Il calazio è un'infiammazione caratterizzata da un rigonfiamento sulla palpebra, causato dal blocco delle ghiandole di Meibomio, coinvolte nel processo di formazione delle lacrime. Si presenta come un nodulo rosso, generalmente non dolente, con una parte bianca al centro. Può verificarsi in qualsiasi parte della palpebra, ma tipicamente appare vicino al bordo dove incontra la linea delle ciglia. È una condizione abbastanza comune, sia negli adulti che nei bambini.

Cause del calazio

Le cause del calazio sono da ricondurre principalmente al blocco del dotto escretore delle ghiandole di Meibomio. Queste ghiandole producono una sostanza lipidica che, oltre a garantire l'idratazione della cornea, donano consistenza alle lacrime, impedendone l'evaporazione. Se la ghiandola di Meibomio si infiamma o si blocca, il condotto si ostruisce a causa dell’accumulo di lipidi e cellule morte, formando un piccolo bozzo: il calazio.

Tra le cause, giocano un ruolo importante fattori genetici e anche una dieta non equilibrata, caratterizzata da alimenti particolarmente salati, ricchi di grassi e di conservanti.

Altre cause del calazio:

  • ghiandola sudoripara bloccata
  • blocco nei dotti sebacei
  • blefarite

Sintomi del calazio

I sintomi del calazio includono:

  • un piccolo, solido nodulo vicino o sulla palpebra
  • dolore, arrossamento e gonfiore dentro o intorno all'occhio
  • occhio eritematoso
  • lacrimazione

Inoltre, se il calazio raggiunge dimensioni considerevoli, la conseguenza potrebbe essere anche la chiusura della palpebra.

Quanto dura il calazio?

Per quanto riguarda la durata, salvo casi più gravi il problema potrebbe risolversi spontaneamente entro i 7-10 giorni.

Trattamento del calazio

Il trattamento mira a ridurre il gonfiore e il dolore e a migliorare l'aspetto estetico.

A seconda delle condizioni, la cura può includere antidolorifici da banco per ridurre il disagio, creme topiche per ridurre il gonfiore e antibiotici se si sviluppa un'infezione, ma anche alcune gocce di collirio per accelerare il recupero.

Se il calazio non migliora con il trattamento domestico o diventa troppo grande, il medico potrebbe considerare un intervento chirurgico per drenarlo.

Per quanto riguarda i rimedi naturali, è possibile alleviare il dolore applicando impacchi caldi sull'occhio chiuso per 15 minuti, due volte al giorno, assicurandosi di igienizzarsi accuratamente prima le mani e di pulire la zona interessata con salviette sterilizzate.

Considerando anche il ruolo dell'alimentazione, optare sempre per una dieta sana e bilanciata.

Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.