Occhi irritati

Cosa si intende per “occhi irritati”?

Con questo termine generico, generalmente si intende un disturbo di tipo transitorio che riguarda gli occhi. In molte occasioni si tratta di inconvenienti banali, che tuttavia possono ripercuotersi sulla vista. 

Le cause che possono generare irritazione agli occhi sono molteplici e tra questi possiamo annoverare:

Presenza di un corpo estraneo nell’occhio → accade che nell’occhio possano finire residui di polvere, ciglia oppure sabbia. La presenza di un corpo estraneo nell’occhio può generare bruciore e prurito.

Allergie oculari → possono riguardare gli occhi dei soggetti più sensibili in occasione di alcuni periodi dell’anno: in primavera o in estate, per esempio, quando l’aria è satura di pollini. Tra gli allergeni che possono riguardare gli occhi troviamo anche peli di animali e acari della polvere. 

Infezioni agli occhi → virus, batteri e funghi possono attaccare l’occhio dando vita a delle vere e proprie infiammazioni. In particolare, possono esserne colpiti con maggior frequenza gli individui che indossano le lenti a contatto. 

 

Quali sono le forme di irritazione dell’occhio più ricorrenti?

Oltre alle congiuntiviti, che possono essere di origine virale, batterica e allergica, ci sono altre tipologie di irritazione che interessano gli occhi.

In primo luogo possiamo annoverare l’irritazione nota come Occhi Rossi, una condizione che, come suggerisce il nome stesso, si manifesta con occhi arrossati. Oltre che da fattori specifici come infezioni e allergie, gli Occhi Rossi possono derivare da cattive abitudini quali la tendenza a tenere le lenti a contatto troppo a lungo, l’esposizione prolungata allo schermo e l’affaticamento degli occhi. Un trauma, oppure la presenza di un corpo estraneo, può far insorgere tale disturbo.

Se si frequentano le piscine, è bene sapere che il cloro contenuto nell’acqua può causare irritazione agli occhi. La mancanza di sonno è un altro fattore da cui possono generarsi occhi rossi e gonfi.

Inoltre, gli Occhi Rossi possono essere associati alla rottura di un vaso sanguigno, quest’ultimo presente sulla sclera dell’occhio, dando vita a un’emorragia subcongiuntivale.

Anche la Blefarite o infiammazione delle palpebre è un’altra condizione abbastanza comune. Questo tipo di infiammazione è conosciuta anche come “orzaiolo”.Tra i sintomi che riguardano gli Occhi Rossi abbiamo bruciore, lacrimazione eccessiva e colore rosso. 

Gli Occhi Rossi possono essere anche la spia di una patologia più severa, come ad esempio un glaucoma o l’uveite, per cui si rendono necessari la diagnosi e un confronto con uno specialista per istituire una terapia adeguata.

Un altro disturbo molto comune è caratterizzato dagli Occhi Secchi. Questa condizione si verifica quando c’è una mancata idratazione all’interno dell’occhio. Il film protettivo dell’occhio, quando non è irrorato dalle lacrime, può danneggiarsi e non assolvere bene alla sua funzione.

Gli Occhi Secchi rappresenta un altro disturbo molto comune che può derivare dall’esposizione eccessiva a uno schermo che porta alla riduzione del numero delle palpebre e una cattiva distribuzione del film lacrimale.

L’umidità degli ambienti è anche molto importante, infatti, quando si frequentano o si sosta a lungo in luoghi con riscaldamento alto, raffreddati con aria con aria condizionata e ventilatori allora si possono avere effetti negativi sulla normale umidità dell’occhio.

Con l’avanzare dell’età si producono sempre meno lacrime, per cui si può andare incontro più facilmente al disturbo degli occhi secchi. Infine, se si indossano lenti a contatto per un periodo prolungato è possibile soffrire di questo disturbo. Gli Occhi Secchi non generano dolori intensi o alterazioni visive, tuttavia possono essere molto fastidiosi.

 

Quali sono i rimedi per le irritazioni degli occhi? 

Dobbiamo sottolineare che gli occhi irritati hanno bisogno prima di tutto di riposo. Quindi bisogna ridurre tutte le attività ed evitare quegli stimoli che possono mettere sotto sforzo gli occhi.

Si possono utilizzare dei colliri specifici agendo sullo scudo lacrimale. Si possono utilizzare colliri a base di sostanze lenitiva come la malva, che possono aiutare ad alleviare i fastidi derivanti dagli Occhi Rossi e Occhi Secchi.

 

 

Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.