Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care

Mal di denti

Il mal di denti è un dolore generico che risulta fastidioso e difficile da sopportare. In genere inizia con qualche piccola fitta e spasmi circoscritti a partire da una zona specifica della bocca. Con il passare del tempo, se non viene trattato tempestivamente, il dolore si irradia fino a coinvolgere i tessuti gengivali confinanti e i denti adiacenti. Nei casi più gravi può intaccare anche l’osso alveolare di sostegno.

Quali sono le cause del mal di denti

Il mal di denti può dipendere da numerose cause, tra cui:

  • infezioni;
  • denti rotti;
  • denti sensibili;
  • caduta e/o eruzione dei denti;
  • ragioni extra-dentali.

Infezioni

Il mal di denti è un sintomo piuttosto che una malattia vera e propria, e la sua origine nella maggior parte dei casi è di natura infettiva. Solitamente il dolore si manifesta a causa di una carie di stadio avanzato oppure in caso di ciste dentale, alveolite, ascesso dentale, granuloma, parodontite e pulpite. Per curare il mal di denti di natura infettiva è necessario sottoporsi a cure dentali specifiche.

Denti rotti

Nel caso di denti rotti o gravemente scheggiati è possibile provare mal di denti. Il trauma che genera la rottura incide anche sulla radice del dente che inevitabilmente inizierà a fare male. In questo caso il dolore si intensifica durante la masticazione, soprattutto quando si mangiano alimenti duri.

Denti sensibili

I denti sensibili possono causare dolore, soprattutto a causa di un’igiene orale errata. L’uso di spazzolini non adatti, con setole troppo dure o manovre che espongono il dente e la gengiva a un trauma continuo possono essere tra le cause del mal di denti.

Caduta ed eruzione dentale

Tra le cause del mal di denti troviamo anche la caduta dei denti da latte e l’eruzione dei denti permanenti. La dentizione del neonato è sempre motivo di grande agitazione anche perché questa è la prima vera esperienza dolorosa per il bambino. Allo stesso modo, quando i denti cadono per fare spazio a quelli permanenti, più grandi rispetto ai precedenti, il bambino può trovarsi a dover affrontare ancora una volta il mal di denti. Purtroppo in questo caso l’unica cosa che si può fare è aspettare che passi da solo, aiutando il piccolo a mantenere una corretta igiene orale così da evitare infezioni al cavo orale.

Ragioni extra-dentali

Quando si avverte mal di denti può capitare che la causa non sia da ricercare all’interno della nostra bocca. Le ragioni più comuni sono: l'otalgia (il dolore delle orecchie), problemi cardiaci, nevralgia del trigemino e sinusite.

Cosa fare in caso di mal di denti forte

Fin dalla prima comparsa di questo sintomo è bene consultare il proprio dentista al fine di individuare le cause che l’hanno generato. L’unico rimedio efficace al mal di denti è combattere la causa. Esistono però dei rimedi che possono aiutarci a sopportare il dolore fino a quando la causa non verrà individuata ed eliminata.Tra i rimedi più comuni per trattare il dolore vi sono i farmaci antidolorifici e con l’uso di soluzioni come collutori e dentifrici pensati appositamente per denti sensibili e soggetti al mal di denti.

 

Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.