Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care

Lombalgia

Cos’è la lombalgia?

La lombalgia è un tipo di mal di schiena che colpisce esclusivamente la zona lombare, provocando un dolore intenso, forte e improvviso proprio vicino ai lombi, nella parte bassa della schiena. Possono soffrire di lombalgia sia gli uomini che le donne.

Possiamo distinguere due tipi di lombalgia:

  • La lombalgia acuta si manifesta attraverso un forte dolore improvviso derivante principalmente da lesioni muscolari, articolari o dei legamenti, spesso accompagnata da un’infiammazione nella zona in cui si avverte il fastidio. La lombalgia acuta tende a risolversi in pochi giorni, ne è un esempio il colpo della strega.
  • La lombalgia subacuta è molto simile alla lombalgia acuta, ma differisce perché il dolore è più persistente e si protrae per un periodo di tempo più lungo. Generalmente il disturbo si risolve entro 12 settimane circa.
  • La lombalgia cronica è una lombalgia acuta che tende a cronicizzarsi. La sintomatologia tende a perdurare nel tempo, anche per più di tre mesi, compromettendo le regolari attività quotidiane della persona che lamenta dei dolori lombari continui. Proprio per questa ragione, la lombalgia cronica viene considerato un tipo di mal di schiena invalidante.

Cause della lombalgia

Tra le cause principali della lombalgia troviamo:

  • Sciatalgia o sciatica
  • Contratture muscolari della zona lombare
  • Stiramenti muscolari della zona lombare
  • Distorsioni muscolari della zona lombare
  • Infortuni di varia natura

Tra i principali fattori di rischio che favoriscono l’insorgenza del mal di schiena lombare troviamo:

  • Sedentarietà
  • Assumere una postura scorretta sia da seduti che in piedi
  • Scarso movimento e attività fisica
  • Stare in piedi a lungo
  • Sollevare in maniera scorretta un carico pesante
  • Eccessivi sforzi fisici
  • Sovrappeso e obesità
  • Utilizzare calzature scomode
  • Stress
  • Depressione
  • Fumo
  • Colpo d’aria
  • Colpo di freddo
  • Gravidanza, in tal caso si parla di mal di schiena in gravidanza
  • Ciclo mestruale

A volte può succedere che il dolore lombare sia in realtà un sintomo di altre patologie, tra cui:

Sintomi della lombalgia

I sintomi più comuni della lombalgia sono:

  • Rigidità della zona lombare
  • Formicolio
  • Bruciore
  • Dolori lombari acuti
  • Difficoltà a muoversi

È consigliato chiedere un parere al proprio medico di fiducia a partire dalla comparsa dei primi sintomi.

Come curare la lombalgia: rimedi utili

Per curare la lombalgia in modo efficace è opportuno rivolgersi ad un medico o ad un fisiatra, i quali dopo un’attenta valutazione sapranno consigliare il trattamento più efficace.

Per alleviare l’infiammazione ed il dolore lombare potrebbe essere utile seguire una terapia antinfiammatoria con farmaci a base di ibuprofene o paracetamolo.

In determinati casi può essere efficace eseguire una serie di esercizi adeguati al tipo di mal di schiena di cui si soffre (suggeriti da uno specialista), come ad esempio gli esercizi di stretching o di rinforzo muscolare.

Inoltre, è consigliato cercare di assumere una postura corretta sia da seduti che a sdraiati a letto, oltre che effettuare degli impacchi di ghiaccio da applicare nella zona dolorante dalle 4 alle 5 volte al giorno per almeno un quarto d’ora. Questo rimedio è specifico per alleviare l’infiammazione.

Qualora mal di schiena lombare dovesse persistere, il medico potrebbe suggerire dei trattamenti alternativi come laserterapia, ultrasuoni o tecarterapia.

Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.