Caldo e anziani: come vivere serenamente l'estate

Data di creazione: 2020-06-18 Visite: 318

Quando arriva l’estate, il caldo può giocare brutti scherzi, soprattutto per alcune fasce della popolazione ritenute più fragili, l’innalzamento delle temperature, può costituire un pericolo per la salute.

Le persone anziane, specialmente quando lasciate sole, corrono parecchi rischi dovuti alle insidie che si nascondono dietro il caldo eccessivo, specialmente quando associato a obesità, malattie cardiache, demenza senile, diabete e altre patologie croniche, che possono peggiorare la situazione di partenza, in quanto il loro sistema di reazione alle temperature esterne è compromesso dall'età.

I principali pericoli che si corrono durante questo periodo sono:

  • colpi di calore;
  • crampi;
  • disidratazione.

Come aver cura dei nostri cari più anziani

Prima di tutto, è opportuno assicurarsi che bevano costantemente durante la giornata, non solo mentre consumano i pasti principali, e che seguano una dieta equilibrata e adatta alle loro condizioni di salute, non facendo mancare mai le giuste dosi di verdura e frutta, per quel che riguarda quest’ultima meglio evitare quella troppo zuccherina. l’alimentazione deve essere quindi tesa a compensare la sudorazione eccessiva, ma anche il sonno a volte disturbato dall’afa, soprattutto in certi periodi, che possono causare un abbassamento generale delle energie: questo succede perché il nostro organismo reagisce al caldo e l’elevata perdita di liquidi porta via anche molti sali minerali importanti, da reintegrare con i cibi assunti.

Tra le mura di casa si possono adottare piccoli accorgimenti chevi elenchiamo di seguito:

  • Oscurare le finestre durante le ore in cui la luce del sole risulta più forte ed entra diretta in casa.
  • Controllare il corretto funzionamento dell’impianto di climatizzazione.
  • Essere sicuri che evitino alimenti troppo freddi o zuccherati.
  • Se l’aria è secca, inumidirla posizionando una ciotola piena di acqua in ogni stanza può aiutare a compensare la secchezza dell’aria

Chi ne ha la possibilità, potrebbe pensare di far trasferire i propri cari più anziani in zone più fresche, oppure, quando non si ha la possibilità di star loro vicino, ovviare assumendo una persona che possa trascorrere del tempo con loro su base giornaliera che, mentre supervisiona la salute del soggetto, può anche dare un po’ di compagnia.

Se hai dubbi o curiosità su questo argomento, contattaci, il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

Tags: