Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Come smaltire ed eliminare l'acido lattico
Pubblicato il: 06 luglio

Come smaltire ed eliminare l'acido lattico

Come smaltire ed eliminare l'acido lattico

Quando andiamo oltre ed esageriamo con lo sforzo fisico, il nostro corpo necessita più energia di quanta ne può produrre, portando le cellule a produrre acido lattico per ovviare alla mancanza di ossigeno.

L'acido lattico quindi si accumula, portando crampi e dolori: la responsabilità è dell'acido lattico, ma in perché si è accumulato.

Generalmente è sufficiente dare ai muscoli un po' di relax per riossigenarsi.

Ma ci sono anche soluzioni per fare più in fretta.

L'importanza degli allenamenti

Il riposo a causa dei dolori è importante, ma mai interrompere per troppo tempo gli allenamenti, in quanto sono necessari per smaltire l'acido lattico accumulato.

Per intervenire sui dolori muscolari conseguenti allo sforzo, si dovrebbe praticare un'attività di defaticamento muscolare, nota come recupero attivo, ossia continuando ad eseguire un'attività fisica ma a ritmi più leggeri.

Sessione di stretching a fine allenamento

Una sessione di stretching al termine dell'allenamento è sempre necessaria, di base, in ogni tipo di programma fitness. Gli esercizi di allungamento muscolare possono essere utili anche quando si presentano dolori da accumulo di acido lattico.

Non esagerare mai con lo stretching e saperlo eseguire, sono aspetti fondamentali: in caso contrario si può anche peggiorare la condizione.

Idromassaggio, sauna e bagno turco

Col fine di prevenire i dolori post sforzo, o di alleviarli, possono tornare utili anche delle sessioni di idromassaggio, sauna e bagno turco. Questa strategia per smaltire l'acido lattico accumulato, è forse la più amata da chi frequenta la palestra.

Il massaggio dell'acqua, infatti, agisce efficacemente sui muscoli affaticati e, con sauna e bagno turco, il calore e il vapore aiutano a distendere i muscoli e favoriscono la circolazione, favorendo così lo smaltimento dell'acido lattico.

 

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.