Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
L'importanza delle spezie: i benefici dello zenzero!
Pubblicato il: 31 agosto

L'importanza delle spezie: i benefici dello zenzero!

Lo zenzero è una spezia dal sapore leggermente piccante (conosciuta anche con il nome inglese Ginger) che si ottiene dall'omonima pianta erbacea, appartenente alla stessa famiglia del Cardamomo e originaria dell'estremo oriente. Dalla pianta si ricava la spezia usata a scopi culinari ma anche medici, utilizzando la polvere della radice essiccata che viene messa in capsule e venduta in farmacia o consumandola sotto forma di infuso e tisana. Con lo zenzero si prepara anche il famoso pan di zenzero, ovvero un impasto per biscotti a base di zenzero, cannella, chiodi di garofano e noce moscata, tipico dei paesi anglosassoni e del nord Europa. 

Lo zenzero è composto da più di 300 elementi chimici fra cui oli essenziali, fenoli e mucillagini, che ne fanno un ottimo rimedio terapico per contrastare infezioni gastriche, nausea, vomito e disfunzioni circolatorie; è noto per il suo sapore aromatico e per le sue numerose proprietà curative, come quelle antinfiammatorie, antiossidanti, digestive e depurative. 
Bastano dai 10 ai 30 grammi di zenzero al giorno per godere degli effetti benefici che sono: 

Effetto digestivo:
Grazie alle sue proprietà carminative, lo zenzero aiuta a calmare lo stomaco, a prevenire la formazione di gas e gonfiori e a rilassare i muscoli gastrointestinali favorendo la digestione. I principi attivi dello zenzero lo rendono un antisettico efficace nel combattere i principali batteri che causano acidità, reflussi gastrici, diarrea e bruciori di stomaco.  

Effetto antinausea:
Allo zenzero sono riconosciute virtù antiemetiche che calmano le nausee dovute, ad esempio, al mal d'auto e di nave, grazie ai componenti acetonici ed etanolici che calmano i movimenti spasmodici dello stomaco, particolarmente utile, quindi, per chi deve affrontare molte ore di viaggio. 

Effetto calmante per tosse, raffreddore e mal di gola:
Stimolante del sistema immunitario, lo zenzero è da millenni utilizzato dalle popolazioni asiatiche per combattere raffreddore e febbre. Grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie inoltre, lo zenzero è di grande aiuto anche in caso di infiammazioni alla gola (faringite, laringite, ecc..)ed aiuta ad eliminare il muco dalle vie respiratorie, aiutando così a contrastare tosse e catarro. 


Effetto antinfiammatorio per dolori muscolari, reumatici e mal di testa:
Le proprietà antinfiammatorie dello zenzero lo rendono un analgesico naturale contro il mal di testa per via della sua capacità di impedire alle prostaglandine di causare dolore ed infiammazione nei vasi sanguigni. Gli estratti di zenzero si trovano anche in alcuni oli da massaggio, da applicare sui muscoli contratti dopo gli allenamenti sportivi, mentre le compresse e gli impacchi caldi sono molto utili per dolori reumatici  e muscolari dovuti a strappi, distorsioni e cadute grazie alla caratteristica decongestionante, astringente e coagulante che favorisce l'assorbimento del trauma e allontana il rischio di gonfiore. 

Oltre a quelli già citati, allo zenzero vengono riconosciuti altri vantaggi: in particolare, il rizoma (radice) di zenzero è un buon anticoagulante e come tale contribuisce a ridurre la formazione di coaguli nelle arterie, abbassa i livelli di colesterolo nel sangue e, secondo alcuni studi scientifici, lo zenzero diminuisce la pressione sanguigna. Per chi è in regime di dieta alimentare, è utile sapere che lo zenzero è un alimento termogenico, cioè consente di bruciare le calorie più in fretta, favorendo la perdita di peso e stimolando il sistema linfatico.