Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Medicine in casa: occhio alla data di scadenza!
Pubblicato il: 05 maggio

Medicine in casa: occhio alla data di scadenza!

La data di scadenza, obbligatoriamente presente su tutte le confezioni di farmaci, si riferisce alla confezione integra e correttamente conservata.  

Ma cosa significa correttamente conservata?
Si intende di tenere il farmaco in un luogo che: 

1) non abbia elevate temperature e non sia esposto al sole,
2) non sia molto umido, 
3) abbia i normali requisiti igienici.
Inoltre, la data di scadenza viene indicata con due cifre relative al mese e quattro relative all'anno. Se non è segnalato anche il giorno la validità si intende fino alla fine del mese. 
Se un farmaco viene aperto la sua validità si riduce, a meno che le singole dosi non siano conservate singolarmente (fiale, pillole in blister, polvere in bustine, colliri monodose).
Per dire con precisione quanto dura un farmaco dopo la prima apertura, bisogna fare una distinzione a seconda della forma farmaceutica (compresse, colliri, pomate ecc.). 

Colliri: i colliri possono essere monodose o in flacone multidose. I monodose vanno conservati sotto i 25°C e permettono di usare una piccola ed unica dose di prodotto; ciò che rimane va consumato nelle 24 ore. Il flacone multidose va conservato sotto i 25°C e, una volta aperto, deve essere utilizzato entro massimo 15/30 giorni successivi a seconda dei casi. È sempre importante leggere il foglietto illustrativo. 

Compresse/capsule: le compresse sigillate in blister non si alterano e non si danneggiano, quindi la loro scadenza rimane quella riportata sulla confezione; quelle racchiuse in flaconi, una volta dissigillato il coperchio, vanno consumate entro 4/6 mesi. 

Pomate: le pomate una volta aperte hanno una durata media da 3 a 6 mesi. 

Sciroppi: gli sciroppi (espettoranti, sedativi per tosse secca, antibiotici) vanno conservati sempre sotto i 25 °C. La durata, una volta aperto il flacone, è di 1 o 2 mesi, quindi, anche se avanza il prodotto, ricordatevi di non utilizzarlo l’anno successivo! 

Fiale e fialoidi: una volta aperte, le fiale hanno una durata di pochi minuti perciò vanno utilizzate immediatamente! Questo perché sono sterili e il contatto con l'aria annulla la sterilità. I flaconcini bevibili devono essere utilizzati entro pochi minuti dall’apertura, soprattutto se sono stati preparati. 

Un'altra cosa importante da ricordare è che i medicinali scaduti sono potenzialmente pericolosi sia per l’uomo che per l’ambiente e vanno gettati negli appositi contenitori presenti in farmacia.

 

Tag medicine conservazione, scadenza medicinali, farmaci scaduti