Micosi, cos'è e come prevenirla

Data di creazione: 2019-06-14 Visite: 1370

La micosi è la più comune delle infezioni cutanee ed è dovuta a funghi, microbi o batteri; agenti patogeni che proliferano in ambienti caldo-umidi. Ecco perché d’estate il clima afoso, l’abbigliamento poco coprente e la frequentazione di luoghi come piscine, palestre, parchi acquatici e spiagge ne favoriscono la trasmissione.

Le micosi, infatti, sono molto contagiose e si trasmettono per contatto interumano diretto o attraverso superfici, pavimenti, piastrelle o materiali infetti, da qui l’importanza di non camminare mai scalzi nei luoghi comuni e di non scambiarsi indumenti, ciabatte, teli mare ecc.
A seconda dell’area colpita, si possono classificare vari tipi di micosi:
Onicomicosi: molto diffusa durante la stagione estiva colpisce, come suggerisce il nome, le unghie di mani e piedi, che subiscono sostanziali alterazioni nell’aspetto: le unghie appaiono irregolari, opache, ispessite e particolarmente friabili.
Tinea corporis: si manifesta su tutto il corpo, compreso il viso, con chiazze tondeggianti di colore rosaceo o rosso, dai bordi desquamati e sono spesso accompagnate da prurito.
Pitiriasi versicolor: o tinea versicolor è un'infezione cutanea che si manifesta con chiazze desquamate multiple e asintomatiche, dal colore che varia dal bianco al camoscio, al marrone, al rosa. Tali macchie compaiono principalmente su braccia, busto e gambe, e risultano maggiormente visibili a causa dell’abbronzatura.
Tinea pedis: il famoso “piede d’atleta”, ossia una dermatosi che compare tra le dita dei piedi, inizialmente la zona si presenta arrossata e squamosa, spesso con piccoli tagli, poi diviene biancastra, umida e maleodorante. Spesso compaiono anche vescicole e croste.
Tinea cruris: questa forma di micosi colpisce la zona inguinale provocando un’eruzione cutanea pruriginosa e, a volte dolente. 
Le micosi superficiali, una volta contratte, non sono condizioni pericolose per la salute ma sono difficili e lunghe da trattare.
Di norma la cura consiste nell’applicazione locale di farmaci antimicotici o nella loro assunzione orale.
 
L’ideale però è prevenire le micosi mettendo in pratica alcune semplici abitudini:
1. Non camminare scalzi nei luoghi pubblici ma indossare sempre le ciabatte sia in piscina sia in spiaggia sia nelle docce comuni e negli spogliatori, tutti luoghi in cui i funghi proliferano abbondantemente. 
2. Asciugarsi sempre molto bene dopo il bagno o la doccia, prestando attenzione a rimuovere bene tutta l’umidità dalle pieghe cutanee.
3. Non prestare o utilizzare accappatoi, teli da spiaggia, ciabatte o altro con altre persone.
4. Non sedersi su superfici pubbliche come muretti, sdraio, sedie ecc. in costume o con pantaloncini troppo corti, meglio posizionare il proprio asciugamano prima di appoggiarsi.
5. Anche un’alimentazione eccessivamente ricca di zuccheri, indebolendo la flora microbica intestinale, può predisporre alle micosi. Perciò è bene seguire una dieta sana e bilanciata, assumere regolarmente probiotici e limitare il consumo di dolciumi, bevande zuccherate e prodotti lievitati come pane, pizza e focacce. 
 
Vuoi saperne di più sulle micosi e su come prevenirle? Contattaci! Lo staff della Farmacia Loreto Gallo risponderà con piacere e competenza e tutte le tue domande