Onicomicosi, prenditi cura dei tuoi piedi

Data di creazione: 2018-07-20 Visite: 2268

Finalmente è arrivata l’estate e le vacanze! Eppure attenzione, il clima afoso tipico dei mesi più caldi, porta con sé alcuni disturbi, che possono mettere a dura prova la salute dei nostri piedi.

A farne maggiormente le spese, spesso, sono le unghie, che vengono colpite da antiestetiche infezioni, chiamate onicomicosi.
Si tratta di un’affezione a carico delle unghie, di mani o più frequentemente dei piedi, che si riscontra solitamente durante la stagione estiva e al rientro dalle vacanze.
I responsabili delle onicomicosi sono dei funghi microscopici, i miceti,che vanno a penetrare nell’area tra la lamina dell’unghia e il letto ungueale.
Il rischio di contagio può aumentare in presenza di traumi, taglietti o ferite dell’unghia, seppur microscopici.
 
Le caratteristiche di questi miceti, ovvero la loro predisposizione a svilupparsi facilmente in ambienti umidi, privi di sole e caldi, li rendono particolarmente attivi in luoghi affollati come le piscine, i parchi acquatici, gli spogliatoi, icampeggi e tutti i posti più frequentati durante la bella stagione.
 
Un’unghia colpita da infezione fungina, subisce un cambiamento nell’aspetto, presentando:
Macchie bianche o giallastre
Ispessimento
Superficie frastagliata
Cattivo odore
Sgretolamento
 
Spesso sottovalutata, questa patologia, andrebbe invece presa molto seriamente e curata opportunamente, non solo per motivi estetici, ma perché a lungo andare potrebbe portare a delle complicazioni, anche gravi, che comportano il distacco dell’unghia.
Le onicomicosi, come le infezioni fungine in generale, non sono purtroppo facili da debellare. L’unica terapia possibile prevede l’impiego di farmaci appositi, detti appunto antimicotici.
Proprio per questo motivo, la prevenzione riveste un ruolo molto importante.
Ecco alcune buone abitudini da adottare quotidianamente per prendersi cura della bellezza e del benessere di piedi e unghie:
 
1. Camminare scalzi in spiaggia, nelle piscine o in superfici pubbliche può aumentare il rischio di contrarre le onicomicosi, indossare sempre delle ciabattine in gomma, anche e soprattutto quando si fa la doccia in ambienti condivisi.
 
2. Allo stesso tempo, anche la scarsa traspirazione della pelle e delle unghie, causata ad esempio dall’uso di scarpe troppo strette, o di calze bagnate dopo una sessione di allenamento in palestra, può favorirne l’insorgenza. Cambiare spesso i calzini e alternare l’utilizzo di calzature aperte e chiuse. A riposo, invece, lasciare il più possibile i piedi all’aria aperta.
 
3. Tenere le unghie sempre pulite e corte. Fare attenzione a non provocare piccole lesioni durante il taglio e dopo averle lavate, asciugarle ogni volta accuratamente.
 
4. Curare l’alimentazione, limitando il consumo di pane e di prodotti che contengono lieviti, come anche la birra; ridurre lo zucchero e tutti i prodotti dolcificanti.
 
5. Esistono alcuni rimedi naturali, da adottare sia a scopo preventivo, sia per trattare le infezioni da funghi vere e proprie, come ad esempio l’olio essenziale di tea tree. Basterà aggiungerne qualche goccia nel detergente con il quale di solito vengono lavati i piedi.
 
6. Qualora si fosse soggetti a rischio, utilizzare uno spray antimicotico da applicare sui piedi e dentro le scarpe.
 
E tu, come ti prendi cura dei piedi per scongiurare le onicomicosi? Raccontaci la tua esperienza o se necessiti di ulteriori informazioni, contattaci… lo staff della Farmacia Loreto è a tua disposizione!