Un po’ di piccante per migliorare la tua linea

Data di creazione: 2015-03-02 Visite: 1440

Il peperoncino si è da sempre rivelato molto utile per dimagrire grazie alle sue proprietà termogeniche che, accelerando il metabolismo, aumentano l'effetto "bruciagrassi" donando un senso di sazietà. 

Nuovi studi hanno scoperto che la capsaicina, una sostanza contenuta nel peperoncino, somministrata in concomitanza con una dieta ricca di grassi, aiuta a prevenire l’aumento di peso

Questa sostanza è una molecola che conferisce il famoso sapore piccante ed è in grado di accelerare il metabolismo dei grassi trasformando l'energia rilasciata in calore, come avviene quando si fa sport.

Non appena ingeriamo il peperoncino, la capsaicina attiva i recettori del dolore presenti in bocca che inviano al cervello una "richiesta di aiuto” che arriva sotto forma di accelerazione del metabolismo e della frequenza cardiaca. In questo modo il nostro corpo inizia a sudare ed a bruciare grassi e calorie.

In sostanza, il corpo reagisce esattamente come se fosse sottoposto ad una sessione di allenamento. Certo, questo non significa che mangiare a dismisura il peperoncino può risparmiarci la palestra o l’attività fisica in generale, anche perché le calorie bruciate consumando un piatto piccante sono molto ridotte rispetto a quelle che si consumerebbero attraverso un’intensa attività sportiva.

D'altro canto dobbiamo ricordare che utilizzare il peperoncino sulle pietanze aiuta anche ad usare meno sale, che è uno dei responsabili della ritenzione idrica e va limitato il più possibile.
Non solo, dunque,  è un rimedio naturale per dimagrire, ma è un ottimo aiuto per migliorare la salute intestinale, il processo digestivo ed impedire l'accumulo di gas addominali.

Può essere aggiunto ovunque: sulla carne, sulla pasta e nelle insalate. Anzi le ultime tendenze della gastronomia vogliono un pizzico di spezia piccante anche sui dolci, in particolare al cioccolato.

Se non hai mai utilizzato il peperoncino nella tua cucina, è arrivato il momento di provare!

 

Tags: