Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Prepararsi alle allergie primaverili
Pubblicato il: 16 febbraio

Prepararsi alle allergie primaverili

L’allergia, in sintesi, è una reazione esagerata ed inappropriata del sistema immunitario nei confronti di sostanze eterologhe (gli allergeni) che solitamente per gli altri soggetti sono innocue. Tali sostanze vengono, invece, segnalate come eccessivamente nocive da parte del sistema immunitario del soggetto allergico e, di conseguenza, combattute con un numero cospicuo di anticorpi.

Negli ultimi anni vi è stato un notevole incremento delle forme allergiche dovute ai pollini precoci (pollinosi), che si manifestano nei periodi di gennaio-aprile e di quelle da specie erbacee a fioritura estiva, come l'ambrosia e la paritaria. I sintomi possono essere d’intensità molto variabile, limitarsi a starnuti, lacrimazione degli occhi, naso che cola fino a crisi asmatiche, congiuntiviti o fastidiose dermatiti che possono limitare significativamente la vita quotidiana delle persone.

Tali reazioni allergiche si presentano in corrispondenza con la stagione di fioritura delle piante allergizzanti, per cui chi ne soffre dovrebbe sapere quali sono e dove si trovano le piante che gli causano allergia, documentandosi su quale sia il loro periodo di fioritura nella zona in cui si abita, o nei luoghi in cui ci si reca. Infatti, evitare l’esposizione agli allergeni è il modo più sicuro per prevenire la comparsa di sintomi e disturbi, ma purtroppo non è sempre attuabile.

Chi soffre di allergia ai pollini dovrebbe prestare molta attenzione anche all’alimentazione, poiché una dieta corretta può aiutare a ridurre i sintomi dell’allergia, pertanto dovrebbe consumare con estrema moderazione tutti i cibi ricchi di istamina o che la attivano, come aringhe, sardine, tonno, formaggi fermentati e stagionati, carne in scatola, salumi e insaccati, crauti, spinaci, melanzane, pomodoro, ketchup, aceto di vino rosso, fragole, mirtillo rosso, ananas, spezie, frutta secca, cioccolato, liquirizia, conservanti alimentari (benzoati), papaia, agrumi, crostacei. Bisognerebbe, invece, preferire alimenti adatti a contenere il rilascio di istamina da parte del nostro organismo, come gli agrumi, le cipolle, l’aglio,  le mele, il prezzemolo, i pomodori, i broccoli, i legumi e la lattuga.

Anche uno stile di vita sano ed equilibrato può aiutare a contrastare gli episodi allergici ma, ad oggi, non esiste una cura efficace nella totalità dei casi per risolvere definitivamente il problema pertanto, in caso di allergie gravi e/o non facilmente gestibili con i farmaci tradizionali, una soluzione da valutare può essere il vaccino.

Per ulteriori informazioni sulle allergie, contattaci! Lo staff della Farmacia Loreto Gallo è a tua disposizione.

Tag allergie, primavera, primaverili, antistaminici