Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
La Salvia: un alleato di bellezza e salute a portata di mano!
Pubblicato il: 04 maggio

La Salvia: un alleato di bellezza e salute a portata di mano!

La salvia è una pianta tipica dell'Europa meridionale, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, la stessa del timo e della menta. Tra tutte le erbe aromatiche esistenti, è una delle più pregiate ed utilizzate nel campo della medicina e della gastronomia grazie alle sue foglie dall'aroma speziato che insaporiscono il cibo ed eliminano i cattivi odori di alcuni alimenti, diventando un ingrediente perfetto di molte ricette a base di carne, pesce, salse, minestre, frittate e torte salate. 

Escludendo la particolare specie della Salvia Divinorum, vietata in Italia dal 2005 per i suoi effetti allucinogeni, questa pianta la si può coltivare facilmente ovunque per poi impiegarla anche a scopo terapeutico sfruttando i suoi costituenti chimici: flavoinoidi, vitamine A,B,C,E e minerali come calcio, sodio, fosforo e molti altri. 
I suoi componenti la rendono in grado di trattare diversi disturbi dell'organismo ed è il motivo per cui gli antichi greci le diedero il nome di salvia, che deriva proprio dal verbo "salvare". 
Utile anche solo per ripristinare il benessere generale; questi i suoi principali benefici:

Aiuta a prevenire il diabete:
diversi studi effettuati hanno dimostrato che l'acido rosmarinico in essa presente è in grado di esercitare un azione anti-diabetica, poiché, se ingerita tramite infuso a stomaco vuoto, blocca il rilascio di glucosio immagazzinato dal fegato, abbassando il livello di glicemia nel sangue.

Antinfiammatorio e antibatterico:
l’olio essenziale derivato dalla salvia la rende un antinfiammatorio naturale. Foglie e stelo, inoltre, conterrebbero sostanze capaci di impedire lo stress ossidativo, tra i principali responsabili della presenza di malattie croniche. Le sue proprietà espettoranti la rendono un battericida in grado di prevenire e curare alcune patologie delle vie respiratorie come tosse, bronchite, faringite, asma, irritazioni della gola e raffreddore, facilitando l’espulsione di muco e catarro che ostruiscono le vie respiratorie.

Mal di stomaco:
stimolando la secrezione dei succhi gastrici, la salvia è considerata un ottimo digestivo, utile sia per la prevenzione o il trattamento dei disturbi gastrointestinali di leggera entità come flautolenza, diarrea ed enteriti, in combinazione con alcune gocce di limone. Una tisana di salvia può rivelarsi utile anche in caso di malesseri che interessano il cavo orale come laringiti, faringiti, stomatiti.

Attenua i sintomi del ciclo e della menopausa:
Una tisana a base di salvia contribuisce a regolarizzare il ciclo mestruale e ad attivare alcuni ormoni che alleviano i sintomi di questa condizione come il nervosismo, il mal di testa, la nausea, gli sbalzi d’umore e la stanchezza; il merito sarebbe da attribuire all’azione dei flavonoidi in essa contenuti, capaci di riequilibrare il sistema ormonale. In menopausa, il suo aiuto più prezioso consiste nell’alleviare le vampate di calore e le emicranie.

La salvia è un alleato di bellezza, famosa nel mondo della cosmesi per le sue proprietà depurative, diuretiche (che contrastano la ritenzione idrica) e per il suo olio essenziale, ricco di flavonoidi che contrastano l'azione dei radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cutaneo, aiutando la pelle a mantenersi tonica e liscia e per questo ingrediente di molte creme anti-age.
Insieme al bicarbonato di sodio è uno degli sbiancanti naturali più utilizzati nella cosmetica; è risaputo che strofinare una foglia fresca di salvia direttamente sui denti, aiuta ad ottenere un sorriso più bianco e splendente. La sua azione abrasiva, che elimina tartaro e macchie superficiali, e le sue proprietà rinfrescanti e disinfettanti sono il motivo per cui è un ingrediente principale nella preparazione di molti dentifrici.

Questa pianta contiene tracce di tujone, un chetone complesso dall’odore di mentolo, che può essere tossico se assunto in alte dosi; inoltre è controindicata per chi soffre di patologie nervose e va consumata con cautela da parte delle donne nel periodo di allattamento.
È importante ricordare anche che la salvia, così come tutte le erbe medicinali, è un coadiuvante e non un rimedio, ovvero un aiuto in più per velocizzare il processo di guarigione da non sostituire con una cura prescritta da un medico.