Scopri i rimedi naturali per ripulire il tuo intestino dopo gli eccessi dell'estate!

Data di creazione: 2016-09-07 Visite: 1085

L’intestino è uno degli organi più importanti, quello in cui si accumulano stress e sentimenti negativi ed il primo che rileva i campanelli di allarme sul nostro stato di salute generale. Gli eccessi estivi potrebbero aver appesantito il tuo intestino: per purificarlo, ti suggeriamo una serie di consigli basati solo su rimedi naturali!

 

Molte persone abbandonano il regime alimentare restrittivo dell'inverno durante la bella stagione e, in effetti, le vacanze ci offrono una valida scusa per rilassarci, interrompere sport e palestra ed assaggiare nuovi piatti, con il risultato che dopo le vacanze, ci sentiamo appesantiti, fuori forma e, in alcuni casi, la nostra regolarità intestinale risulta compromessa, con effetti negativi su tutto il nostro organismo. 

Non tutti sanno che l'intestino è il secondo organo più esteso del corpo ed è chiamato il "secondo cervello" poiché è il solo organo a contenere un sistema nervoso in grado di mediare i riflessi in completa assenza di input dal cervello o dal midollo spinale e per le sue funzioni che si riflettono sull’intero organismo, senza contare che il neurotrasmettitore del benessere, la serotonina, è prodotta per il 95% proprio qui, nell'intestino, e che esiste un collegamento diretto tra lo sviluppo di quasi tutte le malattie e il modo in cui ci nutriamo.

La mucosa intestinale è dotata di un vero e proprio sistema immunitario autonomo che, se funziona correttamente, è in grado di difenderci da agenti esterni avvisando il cervello della presenza di pericoli, mettendo in moto tutte le nostre difese immunitarie. Ecco perché è importante assicurarci che il nostro apparato gastrointestinale sia pulito ed equilibrato aiutandoci con una dieta sana, ricca di fibre e fermenti lattici, e con l’esercizio fisico. 

La regola più importante per avere un intestino pulito è quello di bere molta acqua: due litri di acqua al giorno aiutano a tenere l'intestino pulito e idratato. Anche il cibo può idratare l'intestino, per questo è preferibile consumare cibi ricchi di acqua, fibre, vitamine e sali minerali come verdure ricche di clorofilla (presente nelle piante di colore verde) come broccoli, spinaci, verza, prezzemolo, rucola e lattuga; un altro componente molto importante legato alla clorofilla è il magnesio che contribuisce a favorire la motilità intestinale contrastando la stitichezza.  I cibi integrali, invece, consentono un buon apporto di fibre che fungono da spazzini del colon, consentendo di asportare i residui di massa fecale mentre i cosiddetti "alimenti probiotici" (come latticini fermentati e yogurt) hanno delle componenti vive e attive in grado di interagire con la flora batterica intestinale.

Un altro trucco per purificare l'intestino è quello di utilizzare l'aceto di mele come principale condimento: questo alimento, ottenuto dal mosto e dal sidro, è ricco di pectine e fibre solubili che contrastano l'acidità di stomaco, velocizzano il metabolismo e favoriscono la proliferazione di batteri "buoni".

Nella nostra dieta purificante non devono mancare i semi, come quelli di lino, di chia e di psillio, che contengono fibre alimentari solubili che assorbono l'acqua creando una massa gelatinosa in grado di trattenere le scorie rilasciate dall'organismo. 

Ci viene in soccorso anche il succo di Aloe Vera che ha effetti positivi sulla digestione, favorendo la depurazione dell'intestino ed è, allo stesso tempo, ricca di vitamine e sali minerali. Restando in tema di piante, le tisane a base di malva e rabarbaro sono un vero toccasana per l’intestino, grazie alle loro proprietà che favoriscono l’eliminazione dei gas e la funzionalità del transito intestinale.

Come abbiamo già accennato, anche lo stress e le tensioni emotive sono causa di disturbi gastrointestinali, che possono essere alleviati con tecniche di rilassamento come la respirazione profonda e lo yoga e, in generale, sfruttando i benefici dell’attività fisica che migliora la circolazione, il metabolismo, stimola la regolare motilità intestinale e permette di scaricare ansia e stress. 

Tags: