Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Scopri quali sono gli 8 Cereali senza Glutine!
Pubblicato il: 07 luglio

Scopri quali sono gli 8 Cereali senza Glutine!

Il glutine è una massa reticolare elastica che costituisce la struttura principale dell'impasto per la panificazione; è presente, quindi, negli alimenti come pizza, pane e pasta, il cui consumo è aumentato sensibilmente in tutto il mondo e questo maggior consumo si è tradotto in un incremento delle reazioni avverse al glutine. Le proteine del glutine sono difficilmente digeribili e giungono a contatto con la parete intestinale ancora intatte, o in frammenti di grosse dimensioni, in grado di scatenare reazioni avverse di vario tipo. 

Non tutti i cereali devono essere esclusi dalla dieta; questi sono gli 8 cereali senza glutine che celiaci e intolleranti possono consumare:

1) Riso:

Il riso è il cereale più consumato al mondo ed è senza glutine. Viene coltivato in quasi tutti i paesi e ne esistono diversi tipi ma sono tutti altamente digeribili e tutti regolano la flora intestinale. Il riso ha molto potassio e poco sodio, per cui è indicato anche a chi soffre di ipertensione. Il riso integrale, inoltre, è ricco di nutrienti che eliminano il gonfiore. 

2) Mais:

Il mais è approdato sulle nostre tavole europee dopo la scoperta dell'America ed è fonte di acido folico e vitamina B1; è molto importante per la crescita, infatti la farina di mais è uno dei primi alimenti ad essere introdotti nello svezzamento. Non contiene la proteina agglutinante e può essere impiegato nella preparazione di tanti piatti poiché è molto gustoso e particolarmente digeribile:  è un alleato prezioso per lo stomaco e l'intestino e facilita il rallentamento dell’assorbimento degli zuccheri, contribuendo, così, a mantenere bassi i livelli di glicemia nel sangue e del colesterolo cattivo. I celiaci dovrebbero comunque evitare i pop-corn, a causa degli effetti delle lavorazioni industriali.

3) Grano Saraceno: 

Il grano saraceno è uno pseudo-cereale, proveniente da una pianta erbacea da cui si ricava il frutto: una spiga composta da chicchi triangolari dal sapore deciso. Tra le numerose qualità del grano saraceno c’è anche quella di essere un alimento ricco di ferro, zinco e selenio e perciò molto utile per combattere il diabete. E’ particolarmente ricco di proteine e, vista l’assenza di glutine, è molto leggero e digeribile. 

4) Miglio:

Il miglio è un'altra pianta erbacea appartenente al gruppo dei cereali minori. È privo di glutine e, se combinato con la gomma arabica, diventa un ottimo lievitante per i prodotti da forno per celiaci. Il miglio è utilizzato soprattutto per produrre farine e semoline e trova grande impiego nella cucina macrobiotica, poiché contiene molti sali minerali, fibre e proteine, quindi ricchissimo dal punto di vista nutrizionale.

5) Amaranto:

L'amaranto è una pianta originaria del Centro America ricca di proteine e con un altissimo valore biologico per la quantità di amminoacidi che contiene ed, ovviamente, è glutin-free. Ha un elevato contenuto di calcio, fosforo, magnesio, ferro e fibre e per questo è molto utile nella digestione e per le funzioni intestinali. È usato spesso nello svezzamento dei neonati e per le persone che hanno difficoltà ad affrontare una normale digestione. 

6) Quinoa:

La quinoa è un cereale senza glutine che ha origine nel continente americano ed appartiene alla famiglia delle chenopodiaceae, la stessa degli spinaci e della barbabietola. Ha un elevato apporto calorico e notevoli proprietà nutritive: è ricco di fibre e minerali, tra cui ferro, zinco, magnesio e fosforo, oltre che di grassi insaturi, che la rendono un ottimo alimento non solo per i celiaci ma anche per vegetariani e vegani. 

7) Manioca:

Anche la manioca è originaria dell’America centro-meridionale e viene coltivata nelle zone tropicali. In cucina si utilizzano le sue radici, ovvero i tuberi di colore bruno e dalla polpa chiara, ricchi di amido, cucinati come le nostre patate. La manioca ha molte proprietà benefiche per il nostro organismo: è ricca di vitamine del gruppo B e la sua radice è una fonte principale di alcuni importanti sali minerali come lo zinco, il magnesio, il rame, il ferro, il manganese, il potassio, quest’ultimo ottimo regolatore dei fluidi presenti nel corpo e, quindi, ottimo regolatore della frequenza cardiaca.

8) Teff:

Il teff è un cereale originario dell'Etiopia e dell'Eritrea, sfruttato fin dall'antichità per le sue proprietà benefiche e curative grazie alle vitamine e ai sali minerali; inoltre, l’assunzione del teff permette un maggiore apporto di vitamina C ed avendo un basso indice glicemico, è consigliato ai diabetici che possono trarne giovamento ed abbassare i livelli di zuccheri nel sangue. Questo è probabilmente il cereale meno diffuso e più difficile da trovare tra tutti quelli presenti in questa lista, ed è molto poco conosciuto in Italia mentre in Etiopia è usato per realizzare il tipico pane spugnoso eritreo.

I celiaci e gli intolleranti al glutine dovrebbero, invece, evitare questi cereali: frumento, farro, kamut, orzo, segale, spelta, triticale e avena, anche se quest'ultima può essere consumata fino a 50gr al giorno senza che si manifesti alcun effetto collaterale. Su Farmacia Loreto Gallo è possibile trovare più di 1000 prodotti alimentari senza glutine, cerca quello che fa per te qui: //farmacialoreto.it/alimenti-senza-glutine-0