Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Tecniche di respirazione per addormentarsi velocemente
Pubblicato il: 02 marzo

Tecniche di respirazione per addormentarsi velocemente

Secondo lo scienziato Andrew Weill della Harvard University, però la soluzione è molto più semplice di quanto si possa immaginare e risiede nel respiro.
Sembrerebbe infatti che la respirazione è l’arma più potente che abbiamo a disposizione contro ansia, tensioni muscolari e stress ma troppo spesso ce ne dimentichiamo del tutto, mettendola in un piano secondario e lasciando che sia un’attività inconsapevole.
Secondo il dott. Weill invece, praticando una respirazione consapevole secondo un metodo da lui messo a punto e denominato “4-7-8”, è possibile calmare in modo naturale il sistema nervoso e scivolare fra le braccia di Morfeo in soli 60 secondi.

La tecnica di respirazione 4-7-8 è semplice, richiede pochissimo tempo, non necessita di attrezzature e può essere fatta ovunque. Per realizzarla prima di tutto, bisogna effettuare un bel respiro ed espellere tutta l'aria dai polmoni. Poi, con la bocca chiusa, bisogna inspirare dal naso e contare mentalmente fino a quattro. A questo punto il respiro deve essere trattenuto contando fino a sette e, infine, si dovrà espirare completamente attraverso la bocca, per otto secondi. Secondo il ricercatore, il ciclo andrebbe ripetuto tre volte, dopo di che anche i più insonni sono pronti per andare a dormire.
Questa tecnica si rifà ad un’antica pratica indiana chiamata “pranayama”, che significa “controllo ritmico del respiro” e che consente di far arrivare un maggior quantitativo di ossigeno ai polmoni. La migliore ossigenazione ha un effetto rilassante sul sistema nervoso parasimpatico, che promuove uno stato di calma e facilita, quindi, l’arrivo del sonno.

Secondo il dottor Weill il metodo "4-7-8" consente anche di allontanare i pensieri negativi della giornata e di sentirsi più connessi con il proprio corpo, rivelandosi anche un ottimo alleato contro l’ansia.
Per arrivare ad addormentarsi naturalmente in 60 secondi, il dott. Weil suggerisce di praticare la tecnica due volte al giorno per almeno sei-otto settimane.
E voi, soffrite d’insonnia? Avete mai provato con le tecniche di respirazione? Raccontateci le vostre esperienze!