Astenia Autunnale: perché in Autunno ci sentiamo più stanchi?

Data di creazione: 2019-09-13 Visite: 1072

L’estate è ormai finita e sta arrivando l’autunno, con i suoi colori caldi e l’aria fresca e frizzantina che, inesorabile, ci porta verso il freddo inverno.

Questo particolare periodo di transizione porta con sé tanti cambi, dal calo di temperatura al diminuire delle ore di luce, che causano nel nostro organismo una strana sensazione di stanchezza: l’astenia autunnale.

I sintomi dell’astenia sono ben precisi e riconoscibili:

  • difficoltà a svegliarsi al mattino,
  • stanchezza fisica,
  • irritabilità e nervosismo,
  • difficoltà di concentrazione,
  • senso di debolezza diffusa.

La principale causa dell’astenia autunnale è il brusco calo del tempo trascorso alla luce del sole, sia perché le giornate si accorciano sia perché, riprendendo la vita abituale, si trascorre la maggior parte del proprio tempo al chiuso di uffici, attività commerciali e abitazioni.

Esporsi alla luce del sole, infatti, influenza la produzione di ormoni che “ci tengono su”, ci donano buon umore e inviano segnali al cervello che bloccano la produzione di melatonina (l’ormone del sonno). Quando, invece, non c’è un’adeguata esposizione al sole questa trasmissione di messaggi al cervello non avviene e ci sentiamo stanchi, anche durante il giorno.

Cosa fare per contrastare l’astenia autunnale?

La prima cosa da fare per affrontare l’astenia autunnale è cercare di adottare uno stile sano ed equilibrato rispetto agli eccessi estivi.

È importante, perciò, ripristinare un adeguato ciclo sonno-veglia, adatto agli impegni della stagione. Per far ciò bisogna fissare una corretta igiene del sonno, andandosi a coricare ed alzandosi tutti i giorni alla stessa ora, evitando di riposare il pomeriggio e creando un ambiente favorevole al sonno nella propria camera.

L’alimentazione ha un ruolo di primo piano nell’aiutare l’organismo ha recuperare forze ed energia. L’ideale, in questo senso, è fare una colazione abbondante, in modo da avere a disposizione le energie necessarie per affrontare gli impegni di tutta la giornata, un pranzo e una cena leggeri e due piccoli snack a metà mattina e metà pomeriggio.

Non bisogna, poi, dimenticare di praticare una regolare attività fisica che aiuta, paradossalmente, a recuperare energia e concentrazione e a dormire meglio.

Infine, è importante in questo periodo dell’anno cercare di stare alla luce del sole il più possibile, magari trascorrendo la pausa pranzo all’aperto.

E tu come contrasti l’astenia autunnale? Raccontaci le tue esperienze!