Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Come prepararsi alla primavera scongiurando l’allergia
Pubblicato il: 09 marzo

Come prepararsi alla primavera scongiurando l’allergia

La primavera è una stagione molto romantica e delicata, fatta di rinascita, giornate che si allungano e temperature man mano più miti. Tuttavia, moltissime persone tremano all’arrivo di questa stagione: si tratta degli allergici ai pollini di alcune piante, tra cui le graminacee, che riempiono l’aria durante il periodo della loro fioritura. 
Le sostanze chimiche che sprigionano sono dette allergeni: sono proprio loro che spingono il nostro sistema immunitario ad attivare un meccanismo di protezione che determina le reazioni allergiche.

I sintomi dell’allergia da fieno sono simili a quelli degli altri tipi di allergie, cioè lacrimazione e gonfiore degli occhi, congestione nasale, starnuti, spossatezza, tosse, prurito alla gola, al naso o al palato.

Le reazioni allergiche possono svilupparsi a ogni età e senza una causa precisa e facilmente individuabile; un’esposizione prolungata a questo tipo di allergeni o una storia familiare di soggetti allergici può contribuire a farle manifestare in qualsiasi individuo.

Nel caso in cui l’allergia determini sintomi più gravi come asma, sinusite, eczemi e otite, occorre rivolgersi a un medico specialista che, tramite semplici esami del sangue, potrà risalire alla causa di allergia e suggerire quindi il rimedio farmacologico più adatto.
Nel caso in cui i sintomi restassero quelli più lievi sopra indicati, si può provare a utilizzare farmaci da banco specifici per alleviare le reazioni allergiche, come colliri antistaminici, spray e compresse. 
Anche la fitoterapia può venirci incontro con una serie di piante che fungono da veri e propri antistaminici naturali. Tra queste:

  • Ribes nero: è un antinfiammatorio e un analgesico naturale che ha effetti simili a quelli del cortisone, ma non è naturalmente altrettanto tossico. Il ribes nero stimola la produzione di sostanze antinfiammatorie agendo sulle ghiandole surrenali. 
  • Rosa canina: aiuta la respirazione per le sue proprietà broncodilatatorie, alleviando dunque gli effetti spiacevoli dell’allergia sull’apparato respiratorio
  • Perilla: previene l’asma bronchiale, agisce come immunomodulatore e allevia i sintomi della rinite allergica. I-nibisce l’istamina e i leucotrieni, principali agenti chimici coinvolti nell’infiammazione.