Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Digrignare i denti, i rimedi utili
Pubblicato il: 29 ottobre

Digrignare i denti, i rimedi utili

In base ad alcuni studi, oltre il 75% delle persone ha segni di bruxismo sulla propria dentatura e, aspetto determinante, spesso senza esserne consapevoli, in quanto è un comportamento che il nostro corpo assume durante il sonno o in maniera inconscia durante il giorno.

Cause e conseguenze del bruxismo

Spesso le cause vanno ricercate nei difetti dell’occlusione dentale e nella postura errata, in gran parte dei casi dipendenti l’una dall’altra.

È spesso conseguenza anche di stress, come se fosse uno sfogo, o dell’uso di alcool, fumo e caffè e, in certi casi, anche dell’uso di psicofarmaci.

La tensione nervosa e l’ansia sono, a loro volta, delle possibili cause.

Le conseguenze del disturbo sono principalmente:

  • Elevata sensibilità dovuta alla perdita dello strato di smalto.
  • Lesioni e usura dei denti.
  • Dolori diffusi in diverse aree dela testa.

Rimedi 

In primis, se se ne fa abuso, è importante ridurre alcol, fumo e caffè, specialmente prima di mettersi a letto.

Altra pratica utile può essere l’assunzione di ritmi di vita più blandi e la ricerca di una buona qualità del sonno al fine di diminuire la tensione sui muscoli masticatori e il loro sovraffaticamento.

Torna spesso utile l’utilizzo di un bite, una sorta di mascherina per i denti che funge da barriera protettiva tra le due arcate, stabilizza l’articolazione e riduce la tensione della muscolatura stessa, sostenendo il suo allungamento e riducendo le forze esercitate dai muscoli masticatori.

Bite: i diversi tipi

Esistono bite universali automodellanti che vanno modellati in acqua calda per farli adattare all'arcata dentale superiore, progettati per adattarsi quindi perfettamente a qualsiasi arcata dentale, in modo da rimanere fermamente aderenti ai denti senza fuoriuscire dalla bocca durante il sonno.

Alcuni bite sono utilizzabili anche di giorno, grazie a dei comodi e sottili archetti frontali, che li rendono praticamente invisibili e permettono di parlare agevolmente, garantendo il massimo comfort e discrezione.

Altri ancora vengono realizzati con uno speciale materiale termoplastico (EVA), nelle loro varie parti, con diversi spessori che permettono di difendere la dentatura nei punti di maggior pressione.

 

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.