L'influenza gastrointestinale: consigli e rimedi

Data di creazione: 2017-02-16 Visite: 640

I sintomi più comuni dell’influenza, si sa, sono febbre, raffreddore, dolori muscolari, mal di gola, tosse e un generale senso di stanchezza.
Talvolta, però, l'influenza può interessare nello specifico l'apparato gastrointestinale, portando nausea, vomito, diarrea, febbre, mancanza di appetito e cattiva digestione.

Il consiglio principale del team di Farmacia Loreto Gallo per prevenire il contagio altrui è quello di adottare un'alimentazione sana ed equilibrata (ricca di vitamine e sali minerali) e norme igieniche quotidiane tra cui lavarsi frequentemente e con cura le mani, coprire il naso e la bocca con un fazzoletto quando si tossisce o starnutisce. Per contrastarla, consigliamo di bere molta acqua, tisane o infusi e fare dei suffumigi.

Nel caso di influenza gastrointestinale, davvero fastidiosa, possiamo adottare comportamenti igienicamente corretti per evitare di contrarla e contenere i sintomi: sicuramente il lavarsi accuratamente le mani resta un generico e sempre valido to-do, così come evitare di mangiare cibi crudi di cui non si conosce la provenienza. Occorre anche lavare frequentemente la biancheria, sia del letto sia intima, dei soggetti affetti da influenza gastrointestinale per scongiurare contagi accidentali.

Nel caso si sia già contratta anche l'alimentazione può, come spesso accade, venirci in aiuto: è consigliato assumere cibi leggeri come riso in bianco, passati di verdura, patate bollite, carni bianche o pesce cotto al vapore e comunque cibi scarsamente salati o zuccherati.

​Se i sintomi persistono, è necessario richiedere il parere del proprio medico.

Tags: