Proteggi la pelle del tuo bambino al sole

Data di creazione: 2018-06-15 Visite: 1802

La pelle dei bambini è molto più sottile e delicata di quella degli adulti e, per questo motivo, soggetta a scottature e a danni cellulari profondi.
Con l’arrivo dell’estate, proteggila nel modo più adeguato, per godere insieme ai tuoi figli di giornate di sole all’aria aperta, al mare o in piscina, in tutta sicurezza.

Poiché ancora nella fase dello sviluppo, la cute dei più piccoli reagisce in modo sensibile alle aggressioni esterne. Specialmente in questo periodo, ossia durante le prime esposizioni solari, i bambini hanno bisogno di attenzioni particolari, che garantiscano loro massima protezione dal rischio di ustioni, arrossamenti e altri effetti dannosi dei raggi UV. Per stare al sole in tranquillità, senza il manifestarsi di effetti collaterali, sia ora sia negli anni a venire, è bene seguire alcune semplici regole.

Eccone qualcuna:

• Mai senza protezione solare
Applicare sulla pelle dei piccoli, almeno 30 minuti prima di prendere il sole, creme o spray pediatrici contro i raggi UVB e UVA con filtri molto alti (+50). Il prodotto deve essere spalmato abbondantemente e frequentemente, ogni due ore e dopo ogni bagno o doccia, anche in caso di tempo nuvoloso. Proteggere in modo particolare alcune sedi corporee come: naso, labbra, orecchie, collo, spalle, cuoio capelluto. Tali zone, infatti, sono maggiormente foto-esposte e di conseguenza, più interessate da scottature solari.

• Scegli gli orari migliori
Evitare di esporre i bambini al sole durante le ore centrali della giornata, dalle 11.00 alle 16.00. In questa fascia oraria, infatti, l’intensità delle radiazioni ultraviolette è massima.

• Occhio agli indumenti e agli accessori giusti
Far indossare capi di abbigliamento protettivi come magliette ampie, ben asciutte e di colore scuro, cappelli con visiera e occhiali da sole con lenti anti-UV.

• Attenzione ai neonati
I bambini fino a 1 anno d’età non andrebbero mai esposti alla luce solare diretta né al riverbero, in quanto il sistema di auto-difesa, ossia la melanina, non è efficacemente presente alla nascita, né può essere ancora prodotta a sufficienza. Sconsigliato anche l’uso di protezioni solari.

• Gradualità
Dopo i 3 anni, si può esporre i bambini al sole con moderazione. Sarà comunque opportuno iniziare gradualmente ed evitare di permanere sotto il sole troppo a lungo, sfruttando le zone d’ombra offerte da ombrelloni, alberi, tende, tettoie.

• Mantieni la sua pelle ben idratata
Assicurarsi che i bambini bevano regolarmente, per evirare il rischio di disidratazione, malesseri o colpi di calore. Al rientro a casa applicare una crema doposole rinfrescante, emolliente e lenitiva, per assicurarsi che la cute non si secchi troppo.

Questi sono solo alcuni consigli per proteggere la pelle del tuo bambino al sole, se hai bisogno di ulteriori informazioni o hai dubbi sull’argomento, contattaci… lo staff della Farmacia Loreto è a tua disposizione!