Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Yerba Mate: tutti i benefici della bevanda sudamericana!
Pubblicato il: 29 dicembre

Yerba Mate: tutti i benefici della bevanda sudamericana!

Il mate cresce spontaneamente in Argentina, Brasile e Paraguay ma è una pianta consumata un po' in tutto il Sudamerica, conosciuta da tempo per le sue caratteristiche come fitoterapico. Essendo una delle fonti più importanti di caffeina, viene utilizzata proprio come sostituto del caffè, da offrire agli ospiti o da bere con amici e parenti, con la differenza che la caffeina presente nel mate è ad assorbimento lento, quindi con un effetto medio-lungo ed un’alta tollerabilità, anche da parte di chi soffre di gastrite o bruciori di stomaco. 

Le parti della pianta che sono utili in fitoterapia sono le foglie e i piccioli che si utilizzano per preparare un infuso dal sapore amaro, la cui preparazione ricorda quella del tè, ovvero acqua bollente, teiera (in questo caso il recipiente tipico è detto mate o matero), foglie fresche ed il tipico colino detto bombilla, una particolare cannuccia che filtra le foglie direttamente mentre si beve.

Il mix di caffeina, vitamine e sali minerali del mate ha effetti positivi sulla salute, tra cui:

  • effetto saziante: l'erba Mate è spesso indicata come coadiuvante naturale nelle diete dimagranti, poiché favorisce l'aumento del metabolismo facilitando lo smaltimento delle calorie in eccesso.
  • effetto diuretico: il mate purifica l'organismo tramite l'espulsione di tossine e altre sostanze di scarto dell'organismo. Questa caratteristica la rende indicata per la prevenzione della formazione di calcoli. 
  • effetto dimagrante: il suo effetto "dimagrante" sarebbe supportato da composti fenolici e dall'acido clorogenico, oltre che all'attività lipolitica della caffeina che risulta utile per combattere la ritenzione idrica
  • effetto energizzante: il mix tra caffeina e gusto corroborante dell'erba mate agisce sia sul livello di energia fisica sia sullo stato emotivo apatico e svogliato. Si tratta, dunque, di una sorta di doping naturale: perfetto prima di prestazioni sportive, sessioni di fitness aerobico e, al mattino, se ci si sente giù di corda.
  • effetto calmante: l'erba mate contiene una sostanza simile alla caffeina, la mateina che prende dalla caffeina solo gli aspetti più salutari esercita un'azione stimolante sul sistema nervoso centrale, infondendo benessere senza portare ansia o tachicardia come, invece, capita con la caffeina. 
  • effetto digestivo: è in grado di favorire la digestione, diminuendo in modo significativo la quantità di tempo nella quale il cibo rimane conservato nello stomaco e nell’intestino, contribuendo così ad una sensazione di sazietà e ad un apporto di energia alle cellule molto più efficace e veloce.

L'ideale sarebbe bere mate a colazione, al posto del caffè e insieme alla dose giornaliera di zuccheri e carboidrati. Non va, però, superata, la razione giornaliera massima ovvero  2-3 tazze al giorno; ingerire una quantità eccessiva di mate è dannoso quanto esagerare con il caffè. Gli effetti indesiderati sono, infatti, molto simili: palpitazioni con tachicardia, agitazione emotiva, difficoltà respiratorie, insonnia. Il mate è, dunque, controindicato per chi soffre di aritmie o problemi cardiaci così come è sconsigliato se si è ipertesi.