Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
La stomatite nei bambini è contagiosa?
Pubblicato il: 08 aprile

La stomatite nei bambini è contagiosa?

La stomatite è una patologia piuttosto comune nei bambini, che colpisce il cavo orale e può interessare anche gengive, palato, lingua, guance e altre aree interne al cavo orale.

Ne esistono diverse tipologie, ma le due più comuni sono la stomatite aftosa e la stomatite erpetica, oltre al mughetto nel neonato che è una stomatite da candida che colpisce pazienti pediatrici.

Ma vediamo insieme quali sono i sintomi della stomatite nei bambini, le cause e quali tipologie di questo disturbo sono contagiose.

Sintomi

I sintomi della stomatite constano spesso della formazione di vesciche biancastre sulle mucose della bocca, a volte accompagnate da febbre.

La stomatite aftosa, si presenta con bruciore e formicolio in bocca, seguito dalla formazione di bolle sulla lingua, che poi diventano ulcere aperte.

La stomatite erpetica è causata da un virus ed è quindi infettiva: la comparsa di afte in bocca è accompagnata spesso da febbre alta. Spesso si nota la lingua bianca nei bambini così come le gengive, che possono anche presentarsi gonfie e sanguinanti. Le afte possono poi affliggere anche gengive, tonsille, lingua e palato molle.

Cause

Le cause della stomatite nei bambini cambiano, chiaramente, in base al tipo di stomatite.

Come anticipato, la stomatite erpetica è causata da un virus, contratto generalmente nella prima infanzia e che resta poi latente. La sua comparsa può essere corroborata dalla presenza di irritazioni nel cavo orale.

Per quel che concerne la stomatite aftosa, invece, è più difficile definire le cause. Potrebbe essere ereditaria o conseguente a stress emotivo, così come dovuta a episodi di ansia, o ancora a disturbi o debolezze del sistema immunitario. A volte anche le carenze alimentari possono predisporre alla contrazione di questa tipologia, soprattutto quando si tratta di vitamine B e C, acido folico e ferro.

Durata e contagiosità

La stomatite erpetica è molto dolorosa nei primi 3-4 giorni e, entro i 6-7 giorni, la va via e l'herpes si riduce per poi risolversi in massimo 20 giorni. Gli altri tipi di stomatite, invece, non vanno oltre i 3-4 giorni, per poi guarire totalmente entro una settimana.

L’unica tipologia contagiosa è quella erpetica: il contagio può avvenire attraverso lo scambio di saliva o per contatto diretto o indiretto col bambino che è portatore del virus. È bene, quindi, non usare le stesse posate, la stessa biancheria ed evitare contatti ravvicinati. Inoltre, bisogna fare attenzione che il piccolo non vada a toccarsi la vescica col dito, perché potrebbe poi permettere al virus di diffondersi nel resto della bocca o in altre parti del corpo.

Rimedi

Nel caso della stomatite erpetica, trattandosi di un virus, l'antibiotico non è indicato in maniera assoluta. La stomatite aftosa, come anticipato, va via da sola, senza necessità di trattamento.

In caso di stomatite erpetica, può risultare efficace una terapia antivirale da assumere per via orale o per via endovenosa, che allevia l'intensità e la durata del disturbo. Ricordiamo che è bene rivolgersi prima al medico, dato che l'antivirale viene prescritto quando si tratta di stomatite erpetica primaria e non quando si presentano le recidive: in questi casi basta rifarsi alle pomate o ad altri prodotti che si possono comodamente richiedere in farmacia.

Prodotti utili

Aftamed® Junior Gel Eg®

Gel che offre un rapido sollievo dal dolore conseguente alla comparsa di afte e stomatiti nei bambini. Al piacevole gusto di chewing-gum che ne rende più semplice l’assunzione, è disponibile anche in versione “adulti”, dotata di beccuccio dosatore.

Dequadin 20 Compresse

Un farmaco utile nella profilassi delle infezioni che affliggono la bocca che viene adoperato come antisettico del cavo orale in caso di stomatite, faringite e tonsillite.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.