Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Come capire se si ha un'infezione intima: sintomi e rimedi
Pubblicato il: 20 giugno

Come capire se si ha un'infezione intima: sintomi e rimedi

Le infezioni intime sono condizioni di matrice infettiva che affliggono la vagina e la vulva nella donna, il pene e il glande nell’uomo.

Possono essere causate da batteri, funghi, parassiti e virus, compresi quelli che portano a importanti malattie sessualmente trasmissibili, quali clamidia, gonorrea e herpes genitale.

È importante sapere come capire se si ha un’infezione intima, perché quando diagnosi e terapia sono rapide, gran parte di esse ha un decorso che arriva alla guarigione senza particolari complicanze.  

Anche se, in base alle statistiche, il 90% dei casi di infezione intima affligge le donne in età riproduttiva, non sono pochi i casi di infezione intima maschile, che andiamo ad approfondire nel prossimo paragrafo.

Infezione intima maschile: cause e sintomi

Le infezioni che affliggono pene e/o glande sono generalmente processi infettivi di matrice batterica o micotica: vi rientrano diverse patologie, come balanite, verruche genitali, la candidosi maschile, il lichen planus e altri disturbi contraibili sessualmente, come la gonorrea.

Il lichen planus è una dermatosi cronica infiammatoria che affligge pelle e mucose e, seppur più comune nelle donne, è sessualmente trasmissibile, e affligge glande e prepuzio, provocando bruciore e dolore durante la minzione. I sintomi caratteristici sono le lesioni papulose o placche pruriginose, erosive sulla pelle dei genitali, oltre a prurito locale.

La balanite è un'infezione venerea causata da batteri, funghi e parassiti, che, insieme alla sifilide e alla gonorrea, rientra tra i disturbi a trasmissione sessuale più ricorrenti nell'ambito delle infezioni del glande. I sintomi sono irritazione del glande, prurito locale e arrossamento, a volte insieme a disturbi della minzione, edema e ingrossamento delle ghiandole linfatiche inguinali.

Anche le verruche possono colpire il glande, spesso a causa di condizioni di immunocompromission, e si tratta di un disturbo che, per quanto fastidioso, non è così allarmante. Possono essere sintomo di una tipica infezione da Papilloma Virus, contratto per contatto sessuale. Portano spesso dolore, irritazione e prurito, e possono provocare dolore durante la minzione.

Infezione intima femminile: cause e sintomi

Nei genitali femminili, la flora vaginale va a definire il pH vaginale che favorisce l’equilibrio dei lattobacilli, i quali acidificano, proteggono dalle infezioni e arginano la proliferazione dei saprofiti, microrganismi come batteri o funghi, che causano l’infezione intima nella donna.

Quando si conducono terapie antibiotiche o si soffre di diabete c’è una riduzione delle difese immunitarie e si può verificare un’alterazione della flora che determina la proliferazione dei saprofiti che, se superano certi indici, portano alle infezioni vaginali.

I rapporti sessuali sono la causa madre di queste ultime, ma anche la poca igiene, l’uso di detergenti intimi diversi dal pH fisiologico di 4-5, oltre chel’indossare indumenti che sono aderenti o sintetici, così come l’utilizzo di assorbenti interni cambiati poco di frequente.

I sintomi delle infezioni genitali femminili più comuni sono:

  • Perdite;
  • Bruciore;
  • Prurito;
  • difficoltà a urinare;
  • dolore durante i rapporti sessuali.

Le infezioni intime più comuni nella donna e nell'uomo

Le infezioni genitali colpiscono una buona parte della popolazione sessualmente attiva, sia uomini che donne. Le malattie ai genitali che più comunemente coinvolgono entrambi i sessi, sono generalmente causate da batteri o funghi come la candida.

Nel caso della candida vaginale, si parla di una forte infiammazione intima della mucosa vaginale caratterizzata da secrezione, bruciore, rossore, prurito e dolore durante i rapporti sessuali. Anche se rare nell'uomo, le infezioni al glande dipendenti da candida decorrono spesso in modo asintomatico, a differenza della candidosi femminile. La si contrae per lo più attraverso rapporti sessuali non protetti o per l'utilizzo di asciugamani o biancheria intima infetta: può causare bruciore, dolore durante i rapporti e la minzione, eritema localizzato, prurito e irritazione.

Come prevenire l'insorgenza delle infezioni intime?

La prevenzione è la strada giusta per evitare le infezioni genitali: è bene rifarsi a metodi contraccettivi specifici, tra cui il preservativo, oltre che curare l'igiene intima.

A far male sono sia i lavaggi poco frequenti che i bagni ripetuti durante l'arco della giornata, soprattutto se eseguiti con detergenti aggressivi che fanno salire il rischio di proliferazione patogena, alterano la flora batterica e il pH fisiologico delle parti intime. Soprattutto quando sessualmente attivi, l'igiene intima dovrebbe essere avvertita quasi come un dovere dai partner sessuali, soprattutto dopo un rapporto.

Ci teniamo a ricordare che anche ciò che vestiamo può predisporre agli attacchi da parte dei patogeni: sono assolutamente da evitare la biancheria intima sintetica e un abbigliamento particolarmente stretto o attillato, che fa salire il rischio di infezioni genitali alterando il fisiologico ecosistema genitale che risulta così più esposto all’azione di batteri e funghi.

Prodotti correlati

Detergente Intimo Uomo Saugella

Detergente per l’igiene intima maschile con estratti di Eugenia caryophillus ed Helicrysum italicum che esplicano un’azione antibatterica, antimicotica e antiossidante, protettiva contro le infezioni, oltre che un’azione lenitiva, rinfrescante e deodorante.

V Gyn Detergente Intimo

Caratterizzato da un ph fisiologico con effetto lenitivo idratante e rinfrescante, che sfrutta le doti presenti nei suoi eccipienti, quali Aloe vera, Camomilla, Malva e Calendula. È utile contro bruciori, pruriti e infezioni, oltre che come antinfiammatorio e cicratizzante.

Dermoschiuma Intima Delicata Nathia®

Prodotto arricchito con argento colloidale e indicato per l’igiene intima quotidiana. Riduce i fastidi intimi e le irritazioni, apportando freschezza e benessere. Riduce la proliferazione batterica e aiuta a eliminare i cattivi odori.

Phytomed Molly Gyn

Detergente intimo ad azione antibatterica, antimicotica e germicida, a base di tea tree oil, Aloe vera e Citrus dulcis, efficace per la detersione quotidiana, per curare gli arrossamenti e in caso di infezioni vaginali.

Synderm® Soluzione Ginecologica

Soluzione ginecologica per il benessere intimo, in quanto utile per prevenire le infezioni batteriche e le irritazioni e per apportare sollievo in caso di disturbi come perdite, odori, prurito, irritazioni e sensibilità.

Daygin Rende

Lavanda vaginale monouso utile per l'igiene intima, al fine di prevenire o per seguire le profilassi delle infezioni vaginali.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.