Cashback Mondiale, con un ordine di 59,90€ ricevi un credito di 5€

Customer care
Cos'è l'endometriosi e quali sono i sintomi: facciamo chiarezza
Pubblicato il: 21 dicembre

Cos'è l'endometriosi e quali sono i sintomi: facciamo chiarezza

Quando si parla di endometriosi ci si riferisce a una condizione per la quale l'endometrio, la mucosa che ricopre la cavità uterina, fuoriesce dall'utero.

La più frequente è l'endometriosi ovarica, che porta alla formazione di cisti endometriosiche che possono misurare da pochi millimetri fino a 10 centimetri e possono essere monolaterali o bilaterali.

È un disturbo che può colpire la donna durante il suo periodo fertile, dato che connesso all'attività ovarica, e che, secondo i dati, interessa il 10% delle appartenenti al sesso femminile. Nonostante ciò, è noto da poco tempo e gli studi non sono ancora riusciti a comprenderne a fondo le cause.

Quali sono i sintomi dell'endometriosi?

A causa della fuoriuscita dell'endometrio, quest'ultimo ha la possibilità di spostarsi verso altre zone del corpo, generalmente quelle pelviche, dove può causare anche l'infiammazione delle ovaie.

Le pazienti hanno, nel tempo, riportato diversi sintomi dell'endometriosi tra cui i più comuni sono:

  • Avvertire dolore durante la minzione e/o la defecazione, specialmente in presenza di flusso mestruale
  • Avvertire dolori mestruali senza ciclo e dolori uterini in genere
  • Avere delle mestruazioni abbondanti o notare perdite di sangue tra un flusso e l'altro
  • Accusare dolore alle ovaie, che si acuisce durante le mestruazioni
  • Forti dolori mestruali (dismenorrea), a volte invalidante
  • Avvertire dolore durante o dopo i rapporti sessuali
  • Costipazione, diarrea.

Riteniamo importante rivolgersi al proprio medico se i sintomi sono intensi e impediscono la conduzione di un normale stile di vita.

Diagnosi

Purtroppo non è sempre facile diagnosticare l'endometriosi a causa dei tanti e diversi sintomi, accomunabili a quelli causati da altri disturbi, come le cisti ovariche o la sindrome dell'intestino irritabile.

L'ecografia pelvica può aiutare a rilevare la presenza di noduli endometriosici a livello ovarico, ma spesso la malattia può presentarsi con tanti piccoli noduli localizzati sui legamenti pelvici che non sono identificabili con l'esame ecografico.

La diagnosi più certa è quella che si esegue con la laparoscopia che permette di eseguire un prelievo di tessuto interno che viene poi analizzato e che può portare alla cosiddetta conferma istologica della malattia.

Può capitare di individuare l'endometriosi in seguito a interventi o accertamenti di altro tipo, dato che può essere anche del tutto asintomatica e non mettere a rischio la fertilità o il benessere degli organi interni.

Prodotti correlati

Dopo aver discusso dell’approccio terapeutico migliore col proprio medico, ci si può rifare a diversi prodotti che possono dare manforte nell'affrontare i dolori dovuti all'endometriosi.

Vediamone alcuni insieme.

Oti Ortho Ben

Ovuli vaginali che agiscono come coadiuvanti della terapia contro i disturbi flogistici-degenerativi dell'apparato genitale femminile come endometriosi e lesioni vulvari distrofiche.

Pelvilen Dual Act

Integratore che interviene efficacemente sulle componenti del dolore pelvico e, grazie alla polidatina, un polifenolo antiossidante, tiene sotto controllo lo stress ossidativo spesso conseguente alla neuro-infiammazione nei tessuti pelvici.

Peliven Dual Act Bustine

Integratore da assumere sotto controllo medico, utile per rinvigorire le pareti uterine e i muscoli della pelvi, oltre che per combattere i processi dolorosi cronici correlati a disturbi dell'area pelvica come l'endometriosi.

La presenza di polidatina, polifenolo antiossidante aiuta a controllare lo stress ossidativo dovuto all'infiammazione nei tessuti pelvici.

Linea Iliade Egeria

Integratore alimentare utile in caso di disturbi uterini come fibromatosi, endometriosi e miomi. Esplica benefici antispasmotici a livello uterino grazie a:

  • Ontano bianco: dona un'azione antiflogistica e corrobora la normale funzione dell'apparato riproduttore femminile
  • Rovo macerato: esplica un'azione antispatica a livello uterino, rilassando la muscolatura liscia
  • Lampone: porta equilibrio nella produzione degli ormoni femminili
  • Ribes nero: coadiuva la terapia in caso di fibromi uterini.

Se desideri approfondire l'argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.