Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Come riconoscere la congiuntivite allergica: sintomi e rimedi
Pubblicato il: 08 febbraio

Come riconoscere la congiuntivite allergica: sintomi e rimedi

La congiuntivite è un disturbo che, a prescindere dal tipo, colpisce gli occhi e porta arrossamento, lacrimazione e una forte irritazione. È conseguente all'infiammazione della congiuntiva, ovvero la membrana trasparente che si trova sulla parte interna della palpebra, e sono comuni i casi di congiuntivite nei bambini  che possono essere curati senza particolari problemi.

Quando causata da allergeni (come i pollini) o da sostanze chimiche (come le soluzioni delle lenti a contatto)  si parla di congiuntivite allergica (allergia agli occhi), che si può prevenire con delle buone abitudini, oppure curare ricorrendo a farmaci antistaminici e/o corticosteroidi.

Tipi di congiuntivite allergica

È possibile distinguere i diversi tipi di congiuntivite allergica, per esempio, in base all'allergene che la scatena:

  • Stagionale: spesso conseguente all'allergia al polline, porta ad arrossamento oculare, lacrimazione, edema palpebrale.
  • Perenne: è dovuta alla reazione a differenti tipi di allergeni durante tutto l'anno, come acari della polvere, peli di animali domestici, ma anche muffe.
  • Gigantopapillare: tipica dei portatori di lenti a contatto oltre che di individui asmatici, colpiti da febbre da fieno o che presentano una certa sensibilità agli allergeni.
  • Dermatocongiuntivite allergica da contatto: è conseguente a una reazione d'ipersensibilità ad alcuni colliri o nei confronti di alcune sostanze presenti nei cosmetici. In genere, questa forma di congiuntivite fatica a migliorare anche con i normali antistaminici.
  • Atopica: più rara, è tipica dei giovani adulti di sesso maschile e affligge le palpebre che appaiono screpolate e ricoperte di crosticine.

Sintomi della congiuntivite allergica

I sintomi della congiuntivite allergica possono aiutarci a esegiure delle ulteriori classificazioni del disturbo stesso.

Quando è acuta si presenta spesso con orticaria e prurito agli occhi intenso, oltre a portare ad avere gli occhi gonfi: generalmente i sintomi regrediscono in un tempo relativamente breve.

La congiuntivite allergica cronica ha sintomi meno forti ma che tendono ad affliggere l’occhio per lunghi periodi, con prurito diffuso, fotofobia, arrossamento e irritazione.

Cause della congiuntivite allergica

Le cause della congiuntivite allergica sono da ricercare, quindi, in un'eccessiva sensibilità a sostanze estranee (allergeni) come pollini, polvere e sostanze chimiche con le quali si entra a contatto.

La congiuntivite allergica è contagiosa?

A differenza della sua forma batterica o virale, la congiuntivite allergica non è contagiosa e quindi non si corre il rischio di trasmetterla alle persone che si frequentano.

Ma vediamo insieme come curare la congiuntivite con i giusti prodotti.

Prodotti utili

Tetramil 0,3%+0,05%

Collirio per occhi arrossati infiammati e congiuntiviti allergiche utile negli stati allergici ed infiammatori della congiuntiva che si presentano insieme a fotofobia, lacrimazione, sensazione di avere un corpo estraneo nell’occhio e dolore.

Allergodil 0,05% Collirio Meda

Prodotto utile per ridurre l'infiammazione oculare, ma anche per prevenire disturbi oculari dovuti a febbre da fieno (congiuntivite allergica stagionale), o per disturbi oculari conseguenti ad allergia o acari, polvere e pelo di animali (congiuntivite allergica perenne).

Artelac® Reactive Bausch+Lomb

Soluzione oftalmica che protegge e apporta sollievo dalla congiuntivite allergica e reattiva, stagionale o perenne e quando vi è una eccessiva esposizione ai fattori irritanti. Grazie alla sua doppia azione, protegge gli occhi dagli allergeni e, idratando grazie anche all’acido ialuronico, riduce il prurito, la lacrimazione abbondante e l’eventuale bruciore.

Se vuoi approfondire l'argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.