Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Gravidanza in estate? 5 consigli per affrontarla al meglio
Pubblicato il: 30 agosto

Gravidanza in estate? 5 consigli per affrontarla al meglio

La dolce attesa è un periodo durante il quale il corpo della donna attraversa diversi cambiamenti che possono influire in maniera più o meno intensa sul proprio stato di salute, influenzando la qualità della vita della futura mamma.

Quando si è in gravidanza durante l’estate, i disturbi potrebbero essere ancora più invalidanti, soprattutto se non adottiamo delle contromisure preventive, volte a vivere meglio questo periodo.

Vediamole insieme.

1 - Come combattere il caldo in gravidanza

I rischi del caldo in gravidanza sono diversi, su tutti quello del colpo di calore e del parto prematuro, dato che il caldo può aumentare il livello di alcuni ormoni che inducono le contrazioni e il parto.

Quindi è bene migliorare il microclima della propria casa, oscurando le finestre dove batte il sole con tende, persiane, veneziane o altri accorgimenti, chiudendole quando batte il sole sul versante della casa dove si trovano e aprendole durante le ore più fresche.

Per evitare episodi come le vampate di calore, è indicato trascorrere le ore più calde nella stanza più fresca e, se presente un condizionatore, impostare la temperatura tra i 24 e i 26 gradi, evitando, tra l’altro, l’utilizzo contemporaneo di elettrodomestici che producono calore.

Per mantenere stabile la temperatura corporea in gravidanza ed evitare di sudare tanto, è bene bagni e docce con acqua tiepida o bagnare viso e braccia con acqua fresca. È molto importante evitare di uscire nelle ore più calde della giornata e di camminare in luoghi dove i livelli di inquinamento sono troppo elevati.

2 - Cosa fare per la stanchezza in gravidanza

La stanchezza è un fenomeno molto comune in gravidanza, da alcuni ritenuto un disturbo fisiologico, specialmente se in estate.

È bene riposarsi di più, dato che il sonno è spesso il rimedio più efficace: la maggior parte delle volte basta fare una pausa per sentirsi già meglio.

Se si lavora, è importante non riempirsi di altri impegni: deleghiamo la spesa, rimandiamo l’incontro con l'amica, restiamo a casa se non ci va la cena fuori e preferiamo rilassarci.

Per evitare fenomeni come svenimenti, affanno in gravidanza e, in generale, la debolezza in gravidanza, è bene non saltare mai la colazione, fare almeno uno spuntino al mattino e uno al pomeriggio, e preferire pietanze leggere a pranzo e a cena: un pasto troppo abbondante ostacola la digestione, portando a sonnolenza durante la giornata e a difficoltà ad addormentarsi la sera.

Per evitare i classici giramenti di testa in gravidanza è possibile anche ricorrere a integratori formulati appositamente, sotto consiglio medico: nello specifico, il ginecologo può prescrivere integratori specifici, contenenti vitamine e minerali come potassio e magnesio che aiutano a sentirsi più in 'forze'.

3 - Come rimediare alle gambe gonfie in gravidanza

Quando si presenta il classico disturbo delle gambe gonfie in gravidanza, può essere utile sollevare leggermente le gambe, posizionando un cuscino sotto ai piedi per favorire la circolazione.

È bene eseguire una dolce attività fisica in accordo col proprio ginecologo, al fine di stimolare la pompa cardiaca e corroborare il ritorno del sangue dagli arti inferiori: in estate potrebbe essere utile passeggiare in mare, con l’acqua che arriva alle ginocchia, per una mezz’ora al giorno.

Nei primi tre mesi, sono molto indicati anche i massaggi linfodrenanti, purché non siano controindicati dal ginecologo; sono da evitare, anche perché difficili da eseguire, negli ultimi mesi di gravidanza.

È chiaro che, anche per questo disturbo, è bene osservare una dieta sana ed equilibrata, povera di zuccheri e grassi e ricca di cereali integrali, frutta e verdura e legumi secchi, tutti alimenti ricchi di fibre utili anche per regolarizzare la funzione intestinale.

4 - Come comportarsi al mare in gravidanza

Il sole in gravidanza è da prendere con la giusta misura, dato che la pelle risulta più sensibile in questo periodo e il rischio insolazione è dietro l’angolo, oltre a rischiare che compaiano antiestetiche macchie. Lo si definisce cloasma gravidico, ovvero la comparsa di zone scure, in particolare sul viso.

È essenziale rifarsi a una crema solare di qualità, adatta al proprio fototipo e mai inferiore ad un livello di protezione 20. La crema va applicata almeno mezz’ora prima dell’esposizione al sole e va ripetuta soprattutto dopo i bagni, anche se waterproof.

È bene prendersi delle pause all’ombra, specialmente nelle ore di sole più intenso (dalle 11.00 alle 15.00) e adoperare anche protezioni fisiche, quali cappelli e abiti legger in cotone.

In spiaggia, ancor di più, ci si deve prender cura della propria idratazione interna, assumendo molta acqua (almeno 2 litri).

5 - Viaggiare in gravidanza

Chi prevede di viaggiare in estate durante la dolce attesa, deve seguire delle piccole buone pratiche e aiuteranno tantissimo a non accusare disturbi durante il viaggio:

  • Utilizzare scarpe e vestiti comodi in fibre naturali (cotone e lino).
  • Indossare calze contenitive.
  • Bere molto per stimolare la circolazione.
  • Sedersi in un posto lato corridoio, per potersi alzare e camminare ogni tanto.
  • Quando si è sedute, muovere dita dei piedi e i piedi stessi per stimolare la circolazione.

Se sono presenti particolari fattori di rischio per la trombosi venosa profonda, il medico potrebbe indicare un anticoagulante da assumere appena prima del viaggio e nel periodo subito successivo.

Prodotti utili

Frescolino Freshsystem - Cuscino Rinfrescante

Quando si fatica a prendere sonno e ci si agita nel letto per colpa del caldo, basta inserirlo tra federa e cuscino per ottenere un fresco riposo. Dà sollievo a gambe e piedi gonfi e stanchi, oltre che una sensazione di freschezza sulla parte applicata. È realizzato senza materiali pericolosi e non necessita di corrente elettrica.

Polase Plus

Un integratore alimentare di Potassio e Magnesio utile per combattere stanchezza e fatica fisica dovuta al caldo. Ha una formula concentrata con Potassio e Magnesio, senza zuccheri e glutine.

Metaviva Magnesio Potassio

Integratore alimentare senza glutine che aiuta a combattere stanchezza e carenza di energia, favorendo la resistenza durante e dopo gli sforzi fisici, garantendo flessibilità e forza ai muscoli.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.