Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Prurito alle orecchie: ecco le possibili cause e i rimedi
Pubblicato il: 10 agosto

Prurito alle orecchie: ecco le possibili cause e i rimedi

Se il prurito riguarda l’interno del condotto uditivo, magari con una aumentata presenza di cerume nelle orecchie, risulta difficile anche grattarsi (che comunque non è mai la soluzione) facendo aumentare la sensazione di malessere, presentandosi anche con prurito alla gola.

Bisogna fare attenzione a grattarsi, dato che si rischia di causare lesioni che possono portare a infezioni, favorendo l’ingresso di germi e batteri.

Perché prudono le orecchie?

Il prurito alle orecchie può essere dovuto a fattori diversi, di diversa matrice e gravità, tra i quali troviamo:

  • dermatite allergica da contatto: spesso causata dal nichel presente in alcuni orecchini o sostanze contenute in prodotti per la cosmesi dei capelli
  • punture di insetto
  • tappo di cerume, che porta anche a problemi di udito
  • dermatite seborroica: affligge le aree di pelle dove ci sono molte ghiandole sebacee, tra cui il condotto uditivo, portando a dermatite dell’orecchio
  • dermatite irritativa da contatto: dovuta a una irritazione da sfregamento o a detergenti e altri prodotti irritanti
  • dermatite atopica: che può interessare anche l’orecchio esterno
  • otite esterna, infiammazione dell’orecchio che si può presentare in forma acuta o cronica e porta prurito all’orecchio esterno.

Rimedi contro il prurito alle orecchie

Il prurito all’orecchio non è ritenuto un disturbo, come invece può essere il mal d’orecchio, ma un sintomo, quindi per trattarlo si deve curare la causa.

Se sono presenti irritazioni, infiammazioni o desquamazioni della cute conseguenti a una dermatite o a un eczema, per reidratare e placare il prurito possono essere efficaci le gocce otologiche.

Se la causa è il tappo di cerume, può essere efficace adoperare prodotti in gocce a base di principi solventi ed emollienti, da inserire nell’orecchio. Quando i sintomi non vanno via, è importante rivolgersi al medico, che può rimuovere il tappo di cerume grazie all'irrigazione del condotto uditivo con acqua tiepida con una siringa senza ago oppure tramite l’ausilio di un sistema di aspirazione.

Nel caso in cui la causa sia un’otite esterna, il medico va consultato per capire qual è la causa scatenante e adottare la relativa terapia.

Prodotti utili

Filme Oto

Spray Auricolare formulato per agevolare la detersione e pulizia dell'orecchie, aiutando a rimuovere il cerume ed essendo utile in caso di eczema e prurito all'orecchio grazie alla vitamina E.

Piren Lozione

Formulata con principi ad attività antidesquamante, lenitiva e normalizzante, priva alcool. Efficace per il trattamento della pelle caratterizzata da un eccesso di secrezione sebacea, arrossamento e prurito.

Actea Oto

Gocce Auricolari efficaci come coadiuvanti nel trattamento delle condizioni dell’orecchio esterno afflitte da prurito, arrossamento, alterazioni della flora batterica e fungina, associate a secrezione eccessiva di cerume e cattivo odore. Utile quando è necessario ripristinare lo stato fisiologico del condotto auricolare.

Cerumina Gocce

Liquido utile per la dissoluzione del cerume e per la corretta pulizia della cavità auricolare con ripristino di una migliore funzione uditiva.

Otonet Cono Orecchie

Coni da utilizzare per rimuovere i tappi di cerume, con gemma d'olio e con sistema frangifiamma. La pulizia dell'orecchio con i coni di cera d'api è un metodo noto da molto tempo. La gemma d'olio con la quale li si utilizza è un olio vegetale che ammorbidisce il cerume, favorendo l’azione dei coni.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.