Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Quanto dura il raffreddore e come guarire velocemente
Pubblicato il: 22 novembre

Quanto dura il raffreddore e come guarire velocemente

Cosa è il raffreddore?

Il raffreddore è un sintomo e, allo stesso tempo, un disturbo spesso di matrice virale che affligge le vie aeree superiori e, se non curato, quelle inferiori.

Si tratta di un disturbo molto contagioso, che si presenta spesso con naso che cola, anche se innocuo e facilmente curabile in gran parte dei casi, che porta a sintomi come sintomi come congestione nasale, febbre, starnuti, tosse, raucedine e infiammazione.

Come mai si prende il raffreddore?

Oltre a poter essere un sintomo dell’influenza, si tratta di un disturbo virale e molto contagioso, che si può diffondere facilmente tramite tosse e starnuti, oltre al fatto che spesso il virus che lo causa può restare nell’aria per un certo periodo di tempo, oltre a poter passare da un contagiato a una persona sana per contatto diretto.

Alcuni fattori possono far salire il rischio di prendere il raffreddore:

  • L’età: i più piccoli sono più esposti a disturbi come il raffreddore;
  • contatto reiterato con molte persone;
  • stress;
  • colpi di freddo e sbalzi di temperatura;
  • fumo;
  • sistema immunitario indebolito.

Sintomi del raffreddore

I sintomi del raffreddore provengono dal meccanismo di difesa dell’organismo che, nel tentativo di espellere i patogeni, può portare alla comparsa di:

  • Naso chiuso.
  • Prurito e naso che cola.
  • Starnuti frequenti.
  • Gola irritata.
  • Tosse e raucedine.
  • Sensazione di ottundimento e difficoltà a respirare.
  • Malessere generale.

Il naso tappato e che cola è molto comune, al pari del mal di gola; meno comuni sono tosse e dolori al petto durante la respirazione, che possono presentarsi in forma leggera.

Quando un comune raffreddore viene trascurato, i batteri potrebbero approfittare dell'indebolimento del sistema immunitario, per colonizzare la gola, portando alla secrezione di muco giallo, i seni paranasali o le vie aeree inferiori, con formazione di catarro verde. In questi casi, si possono contrarre anche disturbi più seri come otiti, sinusiti, bronchiti e polmoniti.

Buone abitudini contro il raffreddore

Per far passare il raffreddore, è prima di tutto importante stare a riposo per accelerare i tempi di guarigione, oltre a coprirsi bene prima di uscire di casa ed evitare colpi di freddo e sbalzi termici.

Molto utili sono gli umidificatori al fine di rimediare alla congestione nasale, quando si vive in ambienti secchi, mentre la pulizia dei seni nasali con soluzioni saline è molto efficace per fluidificare il muco verde e la liberazione dal naso chiuso.

Rimedi naturali contro il raffreddore

La suffumicazione è uno dei rimedi naturali maggiormente adoperati e utili per rendere più rapido il percorso di guarigione. Spesso ci si rifà a oli essenziali ad azione espettorante, disinfettante e balsamica che apportano una sensazione di benessere immediato dopo l'inalazione.

Gli ingredienti più comunemente utilizzati come rimedi per il raffreddore sono:

  • Menta, dalle doti balsamiche, decongestionanti, anticatarrali.
  • Limone, dalle doti antisettiche.
  • Eucalipto, dalle doti antinfiammatorie, espettoranti, balsamiche.
  • Arancio amaro, dalle doti disinfettanti, antinfiammatorie, decongestionanti.
  • Rosmarino, dalle doti balsamiche, espettoranti, antiossidanti.

Tra gli altri rimedi contro il raffreddore ci sono anche alcuni estratti vegetali e principi naturali, quali:

  • Sambuco, dalle proprietà antinfiammatorie (tisana od infuso).
  • Echinacea, dalle proprietà antivirali, immunostimolanti, antibatteriche, antinfiammatorie (tisana, sciroppo, compresse).
  • Propoli, dall’attività antimicrobica, antimicotica, antivirale.
  • Tiglio, dalle proprietà diaforetiche, blandamente sedative.

Come si fa a far passare il raffreddore in un giorno?

Per curare il raffreddore, non è sempre necessario assumere farmaci specifici: solitamente, il disturbo va via spontaneamente in pochi giorni. È comunque possibile ricorrere ad alcuni farmaci, specialmente in caso di raffreddore che non passa, tra cui:

  • Decongestionanti nasali.
  • Farmaci per ridurre la febbre come il paracetamolo, in alcuni casi può essere utile la tachipirina per il raffreddore, o l'ibuprofene (un FANS).
  • Antitussivi o mucolitici, nel caso il raffreddore fosse accompagnato anche da tosse secca o tosse grassa.

Il punto è che i farmaci da banco danno manforte nell’alleviare i sintomi e non agiscono direttamente sull’infezione: in sostanza, tali prodotti possono sicuramente aiutarci a vivere meglio le nostre giornate, a essere più attivi e accusare meno le conseguenze del raffreddore che, però, deve comunque fare il suo corso.

Prodotti utili

Acqua di Sirmione

Un'acqua minerale naturale dalle proprietà fluidificanti. Può essere adoperata per la detersione giornaliera del naso e della gola dalle secrezioni catarrali ed è utile per la cura di riniti, sinusiti e bronchiti, grazie alla origine sulfurea e alla ricchezza in sali minerali naturali.

Vivin C

Efficace nella cura dei sintomi degli stati febbrili, delle influenze e dei disturbi da raffreddamento. Per uso orale, sfrutta le proprietà combinate di acido acetilsalicilico e acido ascorbico, con effetti antinfiammatori, antipiretici e antidolorifici.

Nurofen Influenza e Raffreddore

Prodotto che offre una tripla azione contro i sintomi influenzali, grazie all’associazione di ibuprofene e pseudoefedrina, che lo rendono efficace contro febbre, dolore e congestione nasale.

Fluimucil Influenza e Raffreddore Zambon

Dispositivo medico efficace nel trattamento dei sintomi del raffreddore e dell’influenza grazie all'azione combinata di paracetamolo e pseudoefedrina cloridrato. Non è raccomandato nei bambini più piccoli di 12 anni.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.