Cashback Mondiale, con un ordine di 59,90€ ricevi un credito di 5€

Customer care
Naso che cola: tutti i rimedi contro la rinorrea
Pubblicato il: 03 dicembre

Naso che cola: tutti i rimedi contro la rinorrea

La rinorrea, meglio nota come “naso che cola”, consta della perdita importante di liquido e, in alcuni casi, di muco giallognolo dal naso oppure diretto verso la gola.

È un sintomo di diversi disturbi che affliggono le vie respiratorie e, oltre a esistere sia in forma acuta che cronica, può essere di natura allergica, infettiva o irritativa.

I sintomi

La rinorrea è un rinomato sintomo delle allergie oltre che tipico del raffreddore: inizialmente le secrezioni nasali sono acquose e chiare, poi si trasformano in catarro giallastro o diventano biancastre.

Proprio a causa della presenza di questo muco, porta ad avere il naso chiuso e a rendere la respirazione difficoltosa, a causa della infiammazione della mucosa nasale.

Le cause

Le cause più diffuse che portano a rinorrea sono il raffreddore, le allergie e l'influenza, ma può anche essere conseguenza di un'infezione virale o dell'infiammazione causata dall'eventuale contatto o inalazione di sostanze irritanti.

In casi più peculiari, può essere correlata alla gravidanza, al freddo, al raffreddore estivo, a un setto nasale deviato, al fumo e al mal di testa.

Perché cola il naso senza raffreddore?

Non sempre si tratta di un raffreddore che non passa, ma responsabile della congestione nasale potrebbe essere, generalmente, l'infiammazione della mucosa nasale, che può avere diverse origini, in alcuni casi non relative né all'azione di un virus, né a quella di un allergene.

Capita, infatti, che gli individui particolarmente sensibili possano accusare una rinorrea dopo aver mangiato un piatto molto piccante, che provoca in loro anche lacrimazione.

Rimedi contro la rinorrea e il naso che cola

Trattando dei rimedi per il naso che cola, ed essendo ques'ultimo un sintomo, è più indicato parlare di terapia per il disturbo che ha causato la rinorrea, come nel caso di un'allergia, per la quale bisogna rifarsi a farmaci antistaminici, mentre se è conseguenza di infezioni batteriche o virali, i sintomi vengono trattati con antinfiammatori e decongestionanti nasali e, in caso di infezione batterica, potrebbe essere necessario un antibiotico, assunto su prescizione medica.

Determinate persone che accusano rinorrea ricorrente trovano beneficio nell'utilizzo di spray nasali ad azione vasocostrittrice: ci teniamo a ricordare, però, che un utilizzo eccessivo di questi farmaci può provocare assuefazione.

Di base, è indicato l'evitare il contatto o l'inalazione di sostanze irritanti come quelle che si trovano nel tabacco e i bruschi sbalzi di temperatura, oltre ad assumere la giusta quantità d'acqua ed effettuare lavaggi nasali per liberare le narici.

Prodotti utili

Rinazina Doppia Azione

Spray nasale caratterizzato da una formulazione a doppia azione rapida e che mantiene il naso libero a lungo e ridurre la rinorrea.

Otirin

Spray nasale omeopatico che riporta equilibrio nella funzione della mucosa nasale ed è utile in caso di rinorrea, starnuti frequenti, raffreddore, oltre che per ridurre l’assuefazione da vasocostrittori.

Rino Mucalt

Spray nasale in soluzione salina isotonica utile per l'igiene nasale quotidiana, contro gli stati di irritazione e per mantenere libero il naso. Aiuta anche a regolarizzare le secrezioni nasali causate da rinorrea.

Ruberkehl D5

Rimedio omeopatico in fiale, facente parte della famiglia dei medicinali isopatici e immunobiologici, molto utile come immunostimolante in caso di affezioni delle vie respiratorie.

Pnemoair

Dispositivo Medico a uso inalatorio in soluzione ipertonica a base di estratti secchi vegetali di Melissa Officinalis, Perilla Frutescens e Timo Serpillo, uniti all’acido ialuronico. Utile per combattere tosse, rinorrea e i sintomi tipici delle sindromi influenzali o allergiche.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.