Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Cosa fare con la schiena bloccata? I nostri consigli
Pubblicato il: 15 marzo

Cosa fare con la schiena bloccata? I nostri consigli

Capita a diverse persone che, dopo uno sforzo importante o in seguito a un movimento repentino, si resti totalmente bloccati con la schiena.

Cerchiamo di capire insieme di cosa si può trattare e come comportarci.

I tipi di mal di schiena e le loro cause

È possibile definire tre tipi principali di mal di schiena:

  • Se si palesa con dolore alla schiena alta o nelle ossa del collo (colonna cervicale) viene definito cervicalgia, in genere va via in pochi giorni ed è spesso causato dal reiterato mantenimento di una postura sbagliata o con lo stress.
  • Quando si presenta con dolore alla bassa schiena, nella zona lombare, è noto come lombalgia (dolori lombari). È il più comune e può impedire anche i più piccoli movimenti. Generalmente si presenta in seguito a movimenti improvvisi o prolungati.
  • Se si accusa dolore a metà schiena, intorno alle vertebre toraciche, è definito dorsalgia e può arrivare fino alla base del collo, intorno alle vertebre toraciche che sono già meno mobili rispetto alle altre e gli eventuali disturbi in questa area possono causare dolore e/o bloccare o limitare i propri movimenti.

Il colpo della strega

Il colpo della strega merita un discorso a sé, dato che si tratta di un dolore lancinante che si palesa all'improvviso alla parte bassa della schiena, interessando maggiormente gli individui tra i 30 ed i 40 anni. È solitamente conseguente a movimenti bruschi e sforzi mal eseguiti che possono portare a una compressione dei nervi spinali arrecando dolori alla schiena, che porta i muscoli della schiena a reagire con una contrazione che porta al blocco totale della zona.

Può durare fino a 3/4 giorni ma, in alcuni casi, potrebbe durare di più o anche ripresentarsi con frequenza, il che dovrebbe portare a consultare uno specialista, in quanto potrebbe esserci anche una maggiore sensibilità dei nervi spinali e una certa tendenza dei muscoli a contrarsi.

Come comportarsi?

La cura è generalmente articolata con trattamenti lenitivi del dolore e principi antinfiammatori per aiutare i muscoli a sbloccarsi, in alcuni casi lo stare fermi potrebbe peggiorare la situazione, ma questo è un aspetto che raccomandiamo di valutare col medico.

Se quest’ultimo consiglia il movimento, è bene muoversi senza eseguire sforzi che coinvolgano i muscoli della schiena e ricorrere magari a dei massaggi decontratturanti finalizzati alla ripresa l'elasticità muscolare di prima.

È chiaro che bisogna coadiuvare qualsiasi trattamento indicato con uno stile di vita e delle abitudini sane, utili anche per prevenire il disturbo, quali:

  • Trasportare a modo eventuali pesi, quali le buste della spesa o le borse, caricando il peso un entrambi gli arti superiori.
  • Sollevare i pesi flettendo le ginocchia ed evitando di inarcare la schiena.
  • Se si devono spostare grandi oggetti, come i mobili, è importante mettersi di schiena e spingere sfruttando le gambe.
  • Non restare troppo tempo seduti, intervallando il lavoro al pc con pause per sgranchirsi.
  • Guidare l’auto con il sedile troppo disteso o troppo inclinato in avanti.

Quando il mal di schiena non è specifico, il trattamento potrebbe prevedere anche l’assunzione di antidolorifici o antinfiammatori per il mal di schiena e dell’ attività motoria volta a rafforzare e rendere più elastici i muscoli. Negli altri casi, è importante curare il mal di schiena in base alla sua causa:

  • se muscoloscheletrico l’osteopatia, la fisioterapia o la massoterapia possono essere efficaci, grazie a specifici esercizi per la schiena bloccata;
  • se il dolore è legato allo stress, alcuni semplici esercizi di respirazione o rilassamento potrebbero aiutare a ridurlo.

Quando il dolore persiste e diventa cronico, il medico può indicare degli antidolorifici o, nei casi più particolari, delle iniezioni.

Prodotti utili

Lasonil Antinfiammatorio E Antireumatico

Compresse con film ad azione antinfiammatoria e antireumatica utili per il trattamento sintomatico di mal di testa, mal di schiena, dolori articolari e muscolari, mal di denti e malattie da raffreddamento. È inoltre utile contro i dolori mestruali e i dolori di minore entità nell’artrite.

Artidia Coohesion Pharma Antinfiammatorio Naturale

Artidia è un antinfiammatorio naturale emulgel. È completamente naturale e attenua il dolore derivante da traumi con un’azione emolliente e rinfrescante. Indicato per ematomi, contusioni, stiramenti, strappi muscolari, dolori articolari, tendiniti e osteoartriti.

È a base di estratti naturali e piante officinali dalle comprovate proprietà antinfiammatorie e analgesiche

Gelsemium Homaccord® Heel Gocce

Medicinale omeopatico privo di glutine coadiuvante nel trattamento delle nevralgie di origine vertebrale acute e di tipo cronico-ricorrente come cervicale, mal di testa, osteocondrosi della regione cervicale, nevralgie.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, non esitare a contattarci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di risponderti.