Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Febbre altissima senza sintomi: da cosa dipende?
Pubblicato il: 03 dicembre

Febbre altissima senza sintomi: da cosa dipende?

Non capita di rado che adulti o bambini sviluppino una febbre altissima senza sintomi che, quindi, viene presa sottogamba.

Il punto è che, anche se non si tratta di una condizione eccessivamente debilitante, che in sostanza non rende più difficile l’esecuzione delle proprie mansioni quotidiane, è fondamentale individuarne la causa, soprattutto adesso che si riavvicinano le basse temperature.

Indaghiamo insieme le cause della febbre senza altri sintomi e quali comportamenti adottare in questi casi.

Le cause della febbre senza sintomi

Come anticipato, è abbastanza comune che si presenti la febbre senza sintomi e, spesso, sono i più piccoli ad esserne colpiti. Non di rado, capita che gli impegni lavorativi e familiari pongano mente e corpo sotto forte pressione e causino la cosiddetta febbre da stress, spesso priva di sintomi.

Tra le altre cause principali che portano alla manifestazione di questo tipo di febbre troviamo:

  • Disidratazione: condizione che si presenta quando il corpo non riceve una sufficiente quantità di liquidi, portando alla riduzione, fino alla totale assenza di sudorazione, urine scarse e la sensazione di bocca asciutta.
  • Insolazione: trascorrere molto tempo al sole può essere molto dannoso, soprattutto per piccoli e anziani. Porta a quella che viene definita febbre estiva o influenza estiva e, per evitarla, è bene non esporsi al sole nelle ore centrali del giorno (dalle undici alle quattro), specialmente nei mesi più caldi e afosi.
  • Colpi d'aria e sbalzi di temperatura: sono la causa più comune, anche in estate, quando si passa da un ambiente troppo freddo, con aria condizionata, al caldo dell’ambiente esterno. In genere, in estate, possono anche portare a una semplice febbricola.

Quando la colpa della febbre altissima senza sintomi è di virus e batteri

È bene ricordare che la febbre è una risposta fisiologica dell’organismo a una infiammazione, generalmente localizzata, che può essere causata da un colpo di freddo ma anche da patogeni.

Sono diversi i virus che possono portare a influenza senza febbre, così come alcuni portano alla comparsa di sintomi influenzali, come i brividi di freddo, oppure ancora a febbre altissima senza sintomi. Si tratta di virus che intaccano spesso il tratto respiratorio, portando anche a fastidiosi sintomi a livello gastrointestinale, specialmente nei casi di febbre nei bambini.

Quanto dura la febbre senza altri sintomi?

Solitamente, la durata della febbre, specialmente se alta, va dai 3 ai 4 giorni: in questo lasso di tempo, se si evitano sbalzi di temperatura e colpi di freddo, essa dovrebbe andar via spontaneamente.

Per farla andare via, è importante assumere molti liquidi per mantenere il corpo idratato.

Quando la febbre è preoccupante?

La diagnosi relativa a una febbre improvvisa che non va via può essere difficile e, se tale condizione persiste per lungo tempo, è bene consultare il medico e approfondire la questione.

Un medico professionista sa, inoltre, che ci sono segni da non sottovalutare quali:

  • febbre superiore a 37,5 gradi per più di 5 giorni;
  • febbre a 40 gradi o comunque superiore a 39 gradi;
  • dolori respiratori;
  • forte senso di spossatezza;
  • il livello di ossigenazione del sangue (saturimetria) inferiore a 94.

Rimedi per la febbre

In caso di febbre alta senza altri sintomi, come anticipato, è importante far riposare il corpo e assumere tanta acqua al fine di mantenere l’organismo idratato. È utile anche effettuare delle spugnature: si tratta di impacchi con acqua tiepida in alcune aree del corpo, come collo, polsi e fronte, finalizzate ad abbassare la temperatura corporea.

Quando si ha la febbre alta, è bene monitorare la temperatura costantemente, ricordandosi che per i bambini torna molto utile il termometro digitale. Ricordiamo anche che la febbre tende a salire la sera, ma si tratta di una reazione naturale del corpo e che, spesso, può bastare una Tachipirina per la febbre, soprattutto se indicata dal medico.

Abbassare la febbre è importante soprattutto quando la temperatura supera i 38.5° ed è accompagnata da sintomi persistenti come irritabilità, ipersensibilità alla luce, eruzioni cutanee, sonnolenza, convulsioni e cefalee.

In caso di febbre persistente, ricordiamo l’importanza di evitare l’innalzamento eccessivo della temperatura corporea nelle persone particolarmente fragili come bambini, diabetici, cardiopatici, individui debilitati o affetti da insufficienza respiratoria o renale e, non meno importanti, gli anziani.

In ogni caso, ci teniamo a ricordare quanto possa essere importante consultare il proprio medico, in caso di febbre alta e persistente, per approfondirne le cause.

Prodotti utili

Oki Dolore e Febbre

Farmaco efficace per il trattamento sintomatico a breve termine del dolore, da lieve a moderato, e della febbre negli adulti. È indicato negli adulti di età maggiore di 18 anni.

Nurofen® Febbre e Dolore Bambini

Farmaco per sospensione orale, all’aroma di arancia e fragola, privo di zucchero, efficace per la cura dei sintomi della febbre nei bambini e del dolore da lieve a moderato.

Angelini Tachipirina 500mg Granulato

Farmaco ad azione analgesica e antipiretica. Utile per il trattamento della febbre alta, raffreddore e delle malattie esantematiche, oltre che in caso di dolori, da lievi a moderati, quali mal di testa, mal di gola, mal di schiena e dolori muscolari.

Angelini Tachipirina Adulti 1000mg

In qualità di antipiretico la Tachipirina in supposte viene adoperata per alleviare i sintomi relativi ad affezioni febbrili, come l'influenza. In qualità di analgesico, torna utile anche per trattare cefalee, nevralgie, mialgie e altri sintomi dolorosi di media entità, di diversa matrice.

 

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.