Spedizione gratuita da 19,90€ e reso gratuito sempre

Customer care
Integratori per vene e capillari fragili: quali sono i migliori?
Pubblicato il: 28 giugno

Integratori per vene e capillari fragili: quali sono i migliori?

La fragilità capillare e le vene varicose sono spesso accomunati da cause comuni e, oltre che essere dovuti anche a predisposizioni, possono essere causati dalla conduzione di uno stile di vita sregolato.

Ma cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta e come porvi rimedio.

Capillari fragili e vene varicose: di cosa si tratta?

I capillari rotti, soprattutto quando visibili sulle gambe, sono antiestetici e si manifestano spesso in donne e persone anziane. L’aspetto principale di cui tener conto è che non parliamo di un disturbo esclusivamente estetico, ma di sintomi che, spesso, rispecchiano una condizione di insufficienza o ipertensione venosa.

Le vene varicose si presentano come rigonfiamenti venosi che si riconoscono al tatto e che vanno curate come un vero e proprio disturbo che interessa la circolazione delle gambe: si possono distinguere anche per il loro colore che va dal blu al violaceo. Sono spesso dovute alla dilatazione venosa che non lascia troppi margini di possibilità di chiusura e, in base alla tipologia di vene colpite, sono note come:

  • varici reticolari, nel caso delle ramificazioni delle safene;
  • varici tronculari, quando interessano direttamente le vene safene;
  • teleangectasie o microvarici, se si tratta di dilatazioni dei tratti terminali delle vene.

Le cause di fragilità

La fragilità capillare e la conseguente comparsa di capillari rotti possono essere dovute ad alcune terapie, come quelle a base di corticosteroidi, così come dalla assunzione di determinati tipi di pillole anticoncezionali che possono esacerbare il disturbo nelle donne predisposte.

Quando i capillari delle gambe diventano visibili a occhio nudo, una causa può essere anche l’età, dato che la pelle col tempo diventa più sottile e i capillari si irrigidiscono, portando a un indebolimento delle valvole venose. Il tutto porta al ristagno venoso, che fa salire la pressione all’interno dei capillari e li espone a rottura.

Per ciò che concerne la fragilità capillare, le cause possono essere ricercate in:

  • alterazioni ormonali, legate a gravidanza o al ciclo mestruale;
  • stile di vita sregolato e/o sedentario;
  • predisposizione genetica;
  • carenze nutrizionali di vitamina C o P;
  • il sovrappeso;
  • lo stress.

Nel caso delle vene varicose, esse sono principalmente dovute ai lunghi periodi trascorsi in piedi o al sovrappeso, anche se possono concorrere alla loro comparsa:

  • La stitichezza.
  • Disturbi della pompa muscolare.
  • Ipertensione
  • Vivere in ambienti troppo caldi.
  • Gravidanza.

Rimedi

Per rinforzare vene e capillari è bene ridurre o evitare alcolici e fumo, oltre che praticare dell’attività fisica che dà manforte sia a restare in forma, sia a riattivare la microcircolazione. Anche vestire con abiti comodi, non attillati, che ostacolano la circolazione, è importante per limitare i disagi dei capillari fragili, oltre che, se si sta in piedi per tanto tempo, evitare i tacchi.

È possibile rifarsi anche a diversi alimenti per rinforzare i capillari, come:

  • il pomodoro, ricco di licopene, un pigmento antiossidante che combatte i danni prodotti dai radicali liberi sui tessuti dei capillari;
  • il limone, ricco di quercitina, rutina ed esperidina;
  • il grano saraceno, grazie alla presenza di silicio;
  • i mirtilli, le more e i lamponi, che migliorano la salute dei capillari;
  • l’olio extravergine e l’avocado, che proteggono dalla formazione delle placche di colesterolo, che portano a irrigidimento e indebolimento delle arterie.

Tra i rimedi per le vene varicose troviamo diverse creme e impacchi formulati con principi attivi naturali ad azione protettiva, che possono essere utili anche come rimedi per i capillari rotti. Tra essi ci sono:

  • Centella asiatica: stimolante del microcircolo.
  • Rusco o pungitopo: antiinfiammatori, antiedemigeni, vaso-protettivi.
  • Vite rossa: dalle proprietà flebotoniche, antiossidanti, antiflogistiche e capillaroprotettive.
  • Ippocastano: i cui principi attivi rafforzano la resistenza capillare, riducono la permeabilità e corroborano il drenaggio linfatico.

Tutti questi principi vengono spesso utilizzati nella formulazione di integratori per vene e circolazione oltre a essere presenti anche in diversi integratori per capillari in gravidanza, la cui assunzione va prima discussa con il proprio ginecologo.

Ve ne presentiamo alcuni molto efficaci.

Prodotti utili

Dottor Felbix Drenolinf

Integratore alimentare contenente i principi attivi di vite rossa, clorofilla, castagno, noce, rosmarino, sorbo, efficace nel regolare la funzionalità del microcircolo e dell’apparato cardiovascolare.

Raxiven

Integratore alimentare indicato per combattere il senso di pesantezza e tensione alle gambe, utile anche contro gonfiore e dolore agli arti inferiori e per trattare i capillari superficiali. È efficace nel mantenere l’elasticità e la permeabilità dei vasi capillari.

Euronatur® Movius

Integratore alimentare formulato con noce, rosmarino, castagno, sorbo, vite rossa, clorofilla utile per normalizzare la funzionalità del microcircolo e per combattere fragilità dei capillari, insufficienza venosa, mesenchimopatie, cellulite, edemi, emorroidi, flebopatie e varici.

Flebinec Plus

Stimola la normale circolazione venosa e il microcircolo garantendo il benessere delle gambe e del plesso emorroidario riducendo la sensazione di pesantezza.

Pharma.Co Veno Complex

Integratore alimentare efficace per combattere la sensazione di pesantezza e il gonfiore agli arti inferiori, grazie ai suoi estratti idrogliceroalcoolici di ippocastano, castagno e sorbo. I componenti di Flebinec Plus mantengono il trofismo del microcircolo ed il tono venoso proteggendo I vasi capillari e favorendo il drenaggio linfatico.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.